rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023

Alla scoperta di Ostaria Pignatelli, vincitore di Quattro Ristoranti | Video

Abbiamo incontrato il direttore e lo staff del ristorante della Riviera di Chiaia, scelto da Alessandro Borghese come vincitore della puntata del cooking show andata in onda il 1° gennaio

Ostaria Pignatelli, il vincitore della prima puntata del 2023 di Quattro Ristoranti, il cooking show condotto da Alessandro Borghese in onda su Sky che ha visto il Lungomare di Napoli protagonista, ci ha aperto le porte del suo locale e della sua cucina preparandoci il suo cavallo di battaglia, la pasta con patate e provola, l’arma segreta con cui ha conquistato Borghese e ha battuto i suoi agguerritissimi avversari per aggiudicarsi il titolo del miglior ristorante sul Lungomare.

“Ostaria Pignatelli vince perché ho ritrovato i sapori che ho conosciuto da bambino”, afferma Alessandro Borghese mentre consegna i 5 mila euro in palio da investire nell’attività di ristorazione, con l’assicurazione che tutelerà il ristorante della Riviera di Chiaia e i suoi dipendenti.

Un traguardo importante per Giulio Verbini, che dirige Ostaria Pignatelli dalla sua apertura avvenuta a ottobre 2020, nel clou della seconda ondata del Covid. Anni duri per avviare, lanciare e bilanciare gli equilibri necessari per rendere forte un ristorante, eppure sotto la guida di Verbini, aiutato dallo staff di Ostaria, sono riusciti a trovare la giusta formula, arginando gli ostacoli vissuti in pandemia, proponendo una cucina tradizionale partenopea di altissimo livello grazie alle materie prime, lontano dagli stilemi legati dei piatti turistici, dove la genuinità e la cura della scelta delle materie prime rendono antichi sapori gli ingredienti più originali che si possono trovare in un piatto.

Qualità, armonia e prezzi accessibili

Qualità, accoglienza e un’attenzione ricercata dei dettagli per far star bene i clienti alla lunga pagano come dimostra il fatto di aver totalizzato voti altissimi nelle categorie location, menu, servizio, conto e il piatto special di spaghetti con le vongole, essenziali da dominare per vincere 4 ristoranti. Caratteristiche che sono i punti saldi di Ostaria Pignatelli e che sotto l’esperienza trentennale di Verbini hanno trovato una forma perfetta.

Giuio Verbini dirige Ostaria Pignatelli come se fosse di sua proprietà. Gli ha dato la giusta formula, fin da quando il gruppo di imprenditori che hanno investito nel ristorante glielo hanno affidato, perché hanno intuito che lui avrebbe saputo realizzare un format aderente alla loro idea di fondare un locale che proponesse la tradizione culinaria partenopea nel cuore dell’elegante Chiaia.

Seguendo questa linea guida, Verdini mette in piedi uno staff e una brigata di cucina affiatati e quest’armonia che si avverte nell’atmosfera appena il cliente entra nel locale, insieme ai profumi che provengono dalla cucina del ragù, del raviolo e della genovese, altro must di Ostaria.

Il passaparola attorno a Ostaria Pignatelli cresce ogni giorno di più, tanto che il telefono non smette mai di squillare per riservare un tavolo per assaggiare il variegato menu che Verbini, con la collaborazione dello chef Vincenzo Politelli, ha creato meticolosamente, dove salta fuori un altro tratto distintivo del ristorante che fa la differenza rispetto ad altri locali del quartiere di Chiaia: rivolgersi a un target trasversale.

Ostaria Pignatelli è la scelta giusta per persone di età e generazioni diverse, adatto a tutte le tasche. Questo è un altro ingrediente vincente, dimostrando che non solo la qualità porta sempre grandi soddisfazioni ma che può essere abbinata a prezzi accessibili per tutti.

Video intervista a:

Giulio Verbini, direttore di Ostaria Pignatelli

Video popolari

Alla scoperta di Ostaria Pignatelli, vincitore di Quattro Ristoranti | Video

NapoliToday è in caricamento