Lunedì, 17 Maggio 2021
Earth Day Italia

Nella città del sole la metro va col fotovoltaico

Il comune partenopeo indice il bando per la realizzazione di un impianto fotovoltaico che permetterà di finanziare più del 30% dell'uso di energia elettrica della società Metronapoli

Ridurre emissioni di CO2 e abbattere i consumi di energia elettrica sostituendola con energia pulita. Sono questi gli obiettivi che si è fissato il comune di Napoli, aprendo un bando di gara per l’affidamento di lavori e gestione di un impianto fotovoltaico a copertura dei capannoni del deposito Piscinola della Linea 1 della metropolitana.

Il progetto realizzato da Metronapoli, con il supporto tecnico-scientifico di ANEA (Agenzia Napoletana Energia e Ambiente) prevede la copertura di 18 mila mq di superficie con l’installazione di 4.074 moduli fotovoltaici per una potenza totale di 1 (megawatt). Una volta terminata l’opera si avrà una produzione di 1.300.000 KWh/anno e si eviteranno emissioni di CO2 pari a 690t/anno equivalenti a circa 240 t/anno di petrolio. Alla società che si aggiudicherà la gara verrà corrisposto un canone di 25mila euro al mese. 


Il vicesindaco con delega all’ambiente Tommaso Sodano si dice entusiasta dell’iniziativa, auspicando che sia da modello per altre aziende che vorranno puntare su investimenti ecosostenibili per il bene del territorio. Anche Alberto Ramaglia, Amministratore Unico Metronapoli, non nasconde l’orgoglio del progetto e ritiene che l’impianto a regime riuscirà ad alimentare l’attività, i luoghi di lavoro, i treni e le stazioni di Metronapoli coprendo un terzo dei consumi complessivi annuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella città del sole la metro va col fotovoltaico

NapoliToday è in caricamento