Pietro Condorelli “Resident quartet” in concerto

Il 19 febbraio 2016 alle ore 21.00 una serata in musica e storia all'interno di una splendida cornice monumentale partenopea con le note del maestro jazz del Conservatorio di San Pietro a Majella.In collaborazione con Legambiente Campania ONLUS

RESIDENT QUARTET - "Resident Quartet" è un progetto nato da un'dea di Pietro Condorelli che ha voluto con sè tre giovani musicisti che condividono con lui, oltre alla passione per il jazz, la provenienza dalla provincia di Caserta. Un progetto basato principalmente su brani originali (sia dello stesso Condorelli che di altri altri componenti del gruppo) caratterizzati da una tensione verso una sperimentazione stilistica che rompe con la routine del mainstream pur senza rinnegarlo mai del tutto. Nel repertorio trovano posto anche alcuni brani storici del maestro Condorelli come "Carla's method", "Myfavouritekings" ecc.

Pietro Condorelli - guitar
Ciro Imperato - double bass
Lello Petrarca - keys
Luigi Caiazzo - drums

Pietro Condorelli inizia la sua carriera professionale a soli 18 anni, collezionando innumerevoli collaborazioni con artisti italiani e stranieri di grosso calibro, ed affermandosi in breve tempo come figura onnipresente del jazz made in Italy, considerato da molti uno dei migliori chitarristi della scena jazzistica italiana..Insieme all'intensa attività live di oltre quasi trent'anni,.ha collaborato stabilmente, dal 1994 al 1996 con il noto gruppo di jazz e progressive rock Area. Nel 1997 ha vinto il referendum della critica "Top jazz" (Musica Jazz) come miglior nuovo talento Oltre alla carriera musicale ha al suo attivo un'intensa attività didattica, avendo svolto il ruolo di interprete e coadiuvatore in seminari di diversi chitarristi di fama internazionale come Mike Stern, Mick Goodrik, Jim Hall. Nel 2011 si aggiudica la prima posizione - per la categoria "chitarra jazz" - del Jazzit Award 2011, il concorso indetto ogni anno dalla rivista musicale Jazzit..È inoltre titolare della cattedra di jazz presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e docente dei seminari estivi di Siena jazz. Tra gli album pubblicati, da ricordare Guitar Style Journey' (1996), On my browser (1998),Quasimodo(2000),Easy(2005).

La serata prevede un aperitivo di benvenuto, a seguire il concerto e infine la visita guidata della Chiesa

Il contributo organizzativo è di 10 euro ed è offerto per la fruizione e valorizzazione della Chiesa di Sant'Aniello a Caponapoli nell'ambito della collaborazione offerta da Legambiente Campania Onlus al Rettore del prestigioso bene monumentale, d'intesa con il Vicario della Cultura della Curia arcivescovile di Napoli.


 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 6 aprile 2021
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • Tour Napoli Celata: Dal Giardino segreto alla Chiesa del Re maledetto

    • dal 26 gennaio al 31 luglio 2021
    • Napoli
  • Trianon, tutti i concerti e gli spettacoli in programma per la stagione 2020/2021

    • dal 30 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Trianon Viviani
  • Gli Etruschi e il MANN: la grande mostra al Museo Archeologico di Napoli

    • dal 12 giugno 2020 al 31 maggio 2021
    • Mann- Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    NapoliToday è in caricamento