rotate-mobile
In giro con Antonia

In giro con Antonia

A cura di Antonia Fiorenzano

Il cast di Mare Fuori al BCT Festival. Chiude la rassegna Checco Zalone

Alcuni protagonisti insieme al regista e produttore della serie fenomeno napoletana incontrano il pubblico della rassegna che da stasera fino a domencia si svolge a Benevento. Kim Rossi Stuart, Can Yaman, Luigi Lo Cascio e Micaela Ramazzotti sarano protagonisti della manifestazione

Quest'anno se si parla di serie tv italiana inevitabilmente si parla di Mare Fuori. Dopo essere stata premiata come miglior serie dell'anno ai Nastri d'Argento - Grandi serie, dove non solo sono state annunciate la quinta e sesta stagione e la preparazione di un film spin off, il cast di Mare Fuori è in prima linea nelle rassegne e festival più prestigiosi. Sabato 24 giugno alcuni tra i giovani talenti del fenomeno televisivo dell’ anno che sta riscuotendo un crescente successo tra il pubblico, ambientata in un immaginario istituto di pena minorile di Napoli,  saranno al centro di  un incontro al BCT, il Festival Nazionale del Cinema e della Televisione di Benevento. Accompagnati dal produttore della serie Roberto Sessa e dal regista Ivan Silvestrini,  gli attori protagonisti racconteranno il successo della serie che ha cambiato loro la vita e si concederanno ai loro fans che li attenderanno per incontrarli.

Napoli con le sue giovani promesse sarà presente al festival anche con la giovanissima Ludovica Nasti lanciata ne L'Amica Geniale e che sta proseguendo la sua carriera partecipando in serie di successo come Mina Settembre e Romulus che incontrerà il pubblico del festival beneventano venerdì 23 giugno.

Il Festival e il cinema d'autore

Diretto e ideato da da Antonio Frascadore, il BCT Festival unisce e celebra il mondo del piccolo e del grande schermo con un programma sempre più ricco di ospiti, anteprime, incontri, proiezioni ed eventi diffusi nei luoghi simbolo di Benevento.

Da oggi fino a domenica 25 giugno la manifestazione chiamerà i volti più popolari del cinema, della tv e della serialità in cui faranno match i volti più noti dell'intrattenimento pop e il cinema d'autore con Marco Bellocchio che dopo i Nastri sia al cinema che per le grandi serie, i David di Donatello al BCT Festival avrà un altro riconoscimento giovedì 22 giugno riceverà il premio alla carriera del Festival Nazionale del Cinema e della Televisione e non mancherà di avere un faccia a faccia con i suoi fan durante un incontro dove si racconterà.

Per gli appassionati di arte e cinema, si aggiunge a questa prima serata un beneventano doc, come Mimmo Paladino uno dei più importanti artisti poliedrici contemporanei che presenterà il suo film “Divina Cometa”  un film con Toni Servillo e Cristina Donadio in cui porterà lo spettatore in un viaggio nell’arte in tutte le sue forme, dal teatro alla pittura, dalla letteratura alla fotografia, rivisitandole attraverso lo sguardo dello stesso  Paladino, uno dei più importanti esponenti della Transavanguardia italiana.

Mentre venerdì 23 giugno sarà previsto un incontro sul cinema con il maestro e regista newyorkese Abel Ferrara. Il regista porterà il suo ultimo film “Padre Pio” nel quale evidenzia particolare attenzione verso chi vive ai margini, inseguendo il cliché abituale dei  suoi film  che narrano storie di religione e redenzione. Abel che alle sue spalle vanta la firma di opere audiovisive di indubbio spessore come “King of New York”, “Pasolini”, “Siberia” sarà presente al festival e si racconterà a cuore aperto al pubblico di Benevento.

Checco Zalone, Can Yaman e le altre celebrità

L'appuntamento da inserire in agenda in questa fitta settimana in cui le celebrità del cinema e della tv animeranno Benevento è sicuramente uno, Checco Zalone che dopo aver fatto sold out per tutto l'anno nei teatri italiani chiderà il 25 giugno il festival con con il suo spettacolo teatrale “Amore + IVA” che segna il suo ritorno sul palco undici anni dopo il Resto Umile World Tour e dopo aver battuto tutti i record della storia del cinema italiano, si aggiungeranno tantissimi altri artisti. 

Ad aprire questa sera la settima edizione del BCT FESTIVAL è Micaela Ramazzotti che 

con un recital in omaggio ad Anna Magnani. Reduce dal successo di “The Good Mothers”, serie disponibile su Disney+ che ha vinto il Berlinale Series Award in cui ha interpretato il ruolo di Lea Garofalo, Micaela Ramazzotti  nel corso della sua carriera di attrice ha conquistato numerosi premi. Nel 2022 ha diretto il suo primo film, “Felicità”  che uscirà nei prossimi mesi.

Nell’anno in cui ricorrono i 50 anni dalla morte di Anna Magnani, Micaela Ramazzotti in collaborazione e con la produzione de l’Università degli Studi del Sannio, illuminerà il festival con un recital in omaggio ad una delle nostre più grandi artiste di tutti i tempi. Anna Magnani ha segnato la storia del cinema nazionale e internazionale e l’immaginario storico e sociale, diventando una vera e propria icona, simbolo femminile per eccellenza del Neorealismo e dell'intero cinema italiano imponendosi all’attenzione mondiale. In anteprima al festival di Benevento, lo spettacolo si avvarrà di vari contributi filmati tratti dai film e dalle partecipazioni televisive e teatrali della grande attrice italiana scomparsa.

Stasera ci sarà anche l’attore e regista Marco Bocci sarà protagonista di un incontro a piazza Federico Torre per presentare il suo secondo lungometraggio “La Caccia” che vanta nel cast attori del calibro di Laura Chiatti, Filippo Nigro, Paolo Pierobon e Pietro Sermonti. Il film che è un thriller tutto italiano ad alta tensione, ricco di colpi di scena.

Un grande successo di  Prime Video “The Bad Guy” lettura ironica di una vicenda di giustizia e mafia, sarà protagonista della stessa serata. A salire sul palco il pluripremiato  attore e regista  Luigi Lo Cascio, i registi  Giuseppe G. Stasi e Giancarlo Fontana, coppia artistica della ‘new age’ del cinema italiano, gli sceneggiatori Ludovica Rampoldi, Davide Serino e il produttore della serie, nonché fondatore di Indigo Film, Nicola Giuliano, storico produttore napoletano che ha lanciato Paolo Sorrentino. Sarà un’occasione per incontrare i creatori di questa serie e celebrare l’enorme successo di pubblico e critica che è stata apprezzata anche all’estero .

Non solo il cinema e la tv saranno gli ingredienti principali di questo festival. Quest’anno, infatti, il festival intende celebrare e premiare chi si è sempre impegnato per il sociale. Sarà l’attore e modello turco Can Yaman, che ha raggiunto la popolarità internazionale grazie a numerose serie di successo, a ritirare un premio, venerdì 23 giugno  per la sua associazione di beneficenza che porta il suo nome Can Yaman for Children, un'organizzazione non a scopo di lucro che aiuta dal punto di vista sociale e sanitario bambini e adolescenti in difficoltà, cercando di integrare e garantire un futuro soprattutto quelli affetti da malattie e disabilità. La brillante carriera di Can Yaman, da “Daydreamer” a  “Viola come il Mare”,  è sempre andata di pari passo con la beneficenza. Amatissimo dal pubblico femminile, e con un fan club internazionale di grande potenza e prezioso sostegno per ogni iniziativa presa, Yaman, da qualche mese  ha dato il via ad un tour, Break the wall in diverse città italiane, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul disagio giovanile. L’obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza rispetto al tema, fornire strumenti utili ai giovani e alle famiglie per uscire da situazioni difficili, aiutando l’ammodernamento e le funzionalità delle strutture ospedaliere nazionali e incoraggiando i ragazzi al confronto e al dialogo.

Oltre ai protagonisti di Mare Fuori, sabato 24 giugno ci sarà anche Kim Rossi Stuart dove verrà premiato per il suo ultimo film, “Brado” in cui  è anche co-protagonista con Saul Nanni. Il film da un soggetto di Rossi Stuart è una storia su un complicato rapporto padre-figlio che vede quest’ultimo costretto ad aiutare il genitore, che ha subito un infortunio, per mandare avanti il ranch di famiglia, una collaborazione forzata che sortirà conflitti, ma guarirà anche ferite emotive, creando nuovi e insperati legami.

I talent degli show cooking in tv

La cucina da anni rappresenta una garanzia per la tv. Infatti tra i successi della stagione televisiva ci sono delle signore degli show cooking televisivi, diventate ormai volti familiari nelle case degli italiani.

Giusi Battaglia nota al grande pubblico per il suo programma di cucina targato Food Network “Giusina in cucina” che, insieme allo chef Luca Pappagallo racconteranno al pubblico in piazza i segreti dei loro successi tra i fornelli e in tv, accompagnati sul palco da Gesualdo Vercio, VP Programming Warner Bros. Discovery. E ancora, la conduttrice tv Alessia Mancini che negli ultimi anni, attraverso i social ha iniziato a raccontarsi con sincerità, mostrando il luogo dove coltiva e sperimenta le sue due grandi passioni: la cucina e il beauty; Benedetta Parodi  famosa conduttrice, food blogger e scrittrice italiana.

I Film in Concorso

Il BCT Festival non è solo un'occasione chiamare in Campania il meglio dello star system italiano. E' anche un concorso cinematografico. Quest'anno concorrono 196 (152 cortometraggi, 14 lungometraggi e 30 documentari) arrivati da ben 78 diversi Paesi del mondo e che verranno proiettati in streaming sul sito ufficiale del festival. Tra le opere in concorso, si evidenzia una prevalenza di film drammatici e i temi più ricorrenti sono: l'alzheimer,  l'importanza dei ricordi, la violenza di genere, la solitudine e l'abbandono, l'emigrazione. Quasi tutti i cortometraggi sono ambientati nel passato, come se ci fosse una necessità di ritrovare la bellezza nel tempo che fu.Tra i titoli più rilevanti: “L'avversario” di Federico Russotto candidato all'Oscar categoria studenti, “Briciole” Di Rebecca Marie Margot che ha vinto il Giffoni con la 92enne Elena Cotta, Il documentario “Mammamare” che racconta in modo davvero emozionante la storia e la capacità creativa dell'artista Pietro Ruffo e infine, “Il grande Méliès” di Beatrice Campagna con Giovanni Storti che ha collezionato un gran numero di premi e selezioni nazionali e internazionali.

Si parla di

Il cast di Mare Fuori al BCT Festival. Chiude la rassegna Checco Zalone

NapoliToday è in caricamento