Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Musica napoletana: la storia di Gegè Di Giacomo, padre dei batteristi moderni

 

Ha accompagnato Renato Carosone in tutta la sua carriera. Ma Gegè Di Giacomo, parente di Salvatore Di Giacomo, è stato molto di più di una grande spalla. E' da considerare il precursore di tutti i batteristi moderni, da Tullio De Piscopo a Tony Cercola, passando per Tony Esposito. Amedeo Colella, scrittore e napoletanista, racconta gli esordi di Gegè Di Giacomo, come rumorista del cinema muto e della sera in cui nacque una frase celebre che avrebbe usato con Carosone per anni: "La guerra non si può fare da soli". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento