Rapina a Milik: le altre vittime eccellenti nella Serie A degli ultimi anni

Non soltanto calciatori del Napoli, anzi: veri e propri "colpi" a Roma, Milano e Torino

Quello della scorsa notte ai danni di Arek Milik è soltanto l'ultimo di una lunga serie di furti e rapine subiti dai calciatori del massimo campionato italiano.

A Napoli è successo a tanti nel corso degli anni (nell'epoca De Laurentiis a Behrami, due volte ad Hamsik, alla fidanzata di Lavezzi e a quella di Gargano, ad Aronica, Federico Fernandez e a Fideleff), ma guai a pensare che sia un problema tutto partenopeo, come pure in diverse occasioni è stato fatto passare sui media nazionali.

La rapina a Arek Milik dopo Napoli-Liverpool

Se proprio si vuole stilare questa triste classifica, infatti, i più soggetti a furti e rapine negli ultimi anni sono stati i calciatori del Milan. Colpi veri e propri, in alcuni casi: Seedorf nel 2005 fu rapinato nella propria abitazione per 100mila euro da persone armate di coltello, Balotelli della sua auto sportiva in pieno centro cittadino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Situazione difficile anche per interisti, juventini e romanisti. Tra i tanti episodi, Mauro Icardi si vide puntare al volto una pistola e consegnò soldi ed un orologio di 40mila euro, e a Paul Pogba venne invece svaligiata casa. A Roma? Case saccheggiate negli ultimi anni ai vari Nainggolan, Gervinho, Dzeko e Balzaretti. Insomma: grandi città, maggiori rischi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

Torna su
NapoliToday è in caricamento