Alleanza di Secondigliano, ennesimo arresto: in manette il braccio destro di Cristiano

Giuseppe Marsiglia, 44enne del Borgo Sant'Antonio Abate, era tra i destinatari delle 126 ordinanze cautelari emesse lo scorso 26 giugno

Nuovo arresto tra i ricercati in seguito alla pioggia di ordinanze di custodia cautelare, ben 126, emesse lo scorso 26 giugno nell'ambito dell'inchiesta sul cartello tra clan conosciuto come l'Alleanza di Secondigliano.

Scacco all'Alleanza di Secondigliano

In manette è finito questa volta Giuseppe Marsiglia, 44enne del Borgo Sant'Antonio Abate. Dopo 20 giorni l'uomo aveva fatto ritorno a casa, ed è stato immediatamente localizzato e messo in manette dai carabinieri.

Secondo gli inquirenti Marsiglia, ritenuto uomo dei clan Contini, era il braccio destro di Antonio Cristiano. Dovrà rispondere di associazione di tipo mafioso: si trova adesso detenuto nel carcere di Secondigliano.

Potrebbe interessarti

  • Filumena Marturano è veramente esistita e abitava in Vico San Liborio

  • Tartarughe d'acqua: fuorilegge dal 31 agosto

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Smettere di fumare: tutti possono farlo. Ecco come

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • Via libera al più grande centro commerciale del Sud: ecco il Maximall Pompeii

  • ANTEPRIMA - Don Balon: "Il Real offre al Napoli Nacho e James per Koulibaly"

Torna su
NapoliToday è in caricamento