Alleanza di Secondigliano, ennesimo arresto: in manette il braccio destro di Cristiano

Giuseppe Marsiglia, 44enne del Borgo Sant'Antonio Abate, era tra i destinatari delle 126 ordinanze cautelari emesse lo scorso 26 giugno

Nuovo arresto tra i ricercati in seguito alla pioggia di ordinanze di custodia cautelare, ben 126, emesse lo scorso 26 giugno nell'ambito dell'inchiesta sul cartello tra clan conosciuto come l'Alleanza di Secondigliano.

Scacco all'Alleanza di Secondigliano

In manette è finito questa volta Giuseppe Marsiglia, 44enne del Borgo Sant'Antonio Abate. Dopo 20 giorni l'uomo aveva fatto ritorno a casa, ed è stato immediatamente localizzato e messo in manette dai carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo gli inquirenti Marsiglia, ritenuto uomo dei clan Contini, era il braccio destro di Antonio Cristiano. Dovrà rispondere di associazione di tipo mafioso: si trova adesso detenuto nel carcere di Secondigliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

Torna su
NapoliToday è in caricamento