Si immerse con Alberto Angela tra le meraviglie di Baia: muore sub napoletano

Poco più di un mese fa il conduttore tv aveva ringraziato pubblicamente la famiglia Carannante per il supporto nelle immersioni nel parco sommerso di Baia

Un malore ha strappato alla vita Biagio Carannante nel golfo di Rapallo. A stroncare l'imprenditore 72enne un malore mentre era al lavoro tra il secondo e il terzo pontile dello scalo “Carlo Riva”. A nulla sono valsi i soccorsi, Carannante aveva ancora la muta quando è stato raggiunto dai medici del 118.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e e la guardia costiera del luogo. L'azienda di Carannante, nella quale lavorava anche il figlio, si occupava del monitoraggio dei fondali.

A marzo, Alberto Angela in un post Facebook aveva dedicato un post alla famiglia Carannante: "Una delle tante risalite a bordo dell'imbarcazione di Biagio e Samuele Carannante che con la loro esperienza ci hanno fornito una preziosa assistenza sopra e sotto l'acqua. Siamo rimasti quasi 5 ore in immersione spostandoci ogni volta in siti diversi con l'imbarcazione. La troupe ha seguito e ripreso ogni momento".

alberto angela sulla barca di Carannante-3

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento