rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Vomero Vomero / Via Francesco Cilea

Via Cilea, casa invasa da 2.500 sacchi di rifiuti: la scoperta

Da tempo giungevano ai Carabinieri numerose segnalazioni da residenti in zona, che segnalavano forti odori provenienti dall'appartamento. Denunciata una donna di 69 anni

Circa 2.500 sacchetti stracolmi di rifiuti. Questo è quanto hanno rinvenuto i Carabinieri della stazione Vomero-Arenella in un appartamento di via Cilea.

Da tempo giungevano ai militari dell'Arma numerose segnalazioni da residenti in zona, che segnalavano forti odori provenienti dall'abitazione in questione.

Proprio a partire da queste lamentele, i Carabinieri hanno svolto accertamenti e documentato uno stato di igiene molto precaria all’interno dell’appartamento oggetto delle segnalazioni.

Fatto accesso nell’abitazione, i militari hanno rinvenuto una quantità incredibile di rifiuti organici, tra i quali alcuni in avanzato stato di decomposizione e inorganici.

I sacchetti sono stati portati via con la collaborazione dell’Asl e di Asìa, mentre l'occupante, una donna di 69 anni, è stata denunciata all’autorità giudiziaria e risponderà di molestie olfattive, disturbo del riposo delle persone e getto pericoloso di cose.

I Carabinieri hanno dato esecuzione, dunque, di un’ordinanza di sequestro preventivo dell’abitazione, con relativo sgombero dell’immobile da persone e cose, proseguendo nelle operazioni di ripristino e disinfestazione per circa 4 giorni, mentre la donna è stata ospitata da conoscenti.

Non è la prima volta che si verifica un caso simile: già nell'ottobre del 2015 i Carabinieri denunciarono la donna per i medesimi reati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Cilea, casa invasa da 2.500 sacchi di rifiuti: la scoperta

NapoliToday è in caricamento