rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Vomero Vomero / Piazza Ferdinando Fuga

Vomero, ritrovata una rarissima maschera funeraria di Napoleone

Lo straordinario reperto era custodito da oltre cinquant'anni nello studio vomerese di Villa Haas, appartenuto a Ennio Tomai uno tra i maggiori artisti del Novecento italiano

Un eccezionale ritrovamento è stato effettuato al Vomero. Si tratta di una delle maschere funerarie di Napoleone Bonaparte, realizzate dal suo medico personale, Francesco Carlo Antommarchi, che accertò la morte dell’imperatore francese il 5 di maggio del 1821, sull’isola di Sant’Elena.

Lo straordinario reperto, spiega Filiberto Passannanti sul Corriere del Mezzogiorno, era custodito da oltre cinquant’anni nello studio di Villa Haas in Piazza Fuga, appartenuto a Ennio Tomai. uno tra i maggiori artisti del Novecento italiano. Alcune sue opere sono oggi esposte nel Museo Nazionale di Arte Moderna di Roma e nel Museo del Novecento di Castel Sant’Elmo.

A recuperare il manufatto è stato Luigi Mazzella, allievo di Tomai, che ha rilevato l’atelier di Villa Haas alla morte dello scultore.

Sull’autenticità del reperto, Mazzella non ha dubbi: "Tomai studiò per mesi il calco e ricordo bene la serietà maniacale e l’accuratezza scientifica delle sue ricerche. Mai avrebbe sostenuto l’autenticità della maschera, come fece quando me la donò, se si fosse trattato di un falso o se avesse avuto il ben che minimo dubbio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vomero, ritrovata una rarissima maschera funeraria di Napoleone

NapoliToday è in caricamento