menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritrovamento choc: feto morto nei bagni del Museo di Castel S. Elmo

A scoprire l'embrione alle prime fasi di sviluppo, sporco di sangue e avvolto in un pannolino, l'addetta alle pulizie. Indagini in corso per risalire all'identità della donna che avrebbe usufruito dei bagni nella giornata di ieri

Ritrovamento macabro questa mattina, verso le 9.30, in un bagno riservato alle donne di Castel Sant'Elmo. Il personale addetto alle pulizie ha allertato infatti i carabinieri che sono intervenuti sul posto sequestrando un pannolino con del materiale sospetto e sangue che si presuppone sia un embrione di circa 30-40 giorni.

Il materiale è stato prelevato e trasferito nei laboratori di medicina legale del Secondo Policlinico di Napoli per accertare se si tratti realmente di un embrione umano.

Indagini in corso anche per risalire all'identità della donna che avrebbe usufruito dei bagni di Castel Sant'Elmo, con molta probabilità, nella giornata di ieri.

E sono da poco terminati i rilievi delle investigazioni scientifiche dei carabinieri nei bagni femminili del museo. Il medico legale ha lasciato il luogo del ritrovamento e si attende l'arrivo della polizia mortuaria che provvederà a prelevare l'embrione per portarlo in una struttura dove verranno effettuati altre indagini mediche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tragedia al passaggio al livello: muore travolto da un treno

  • Cronaca

    Cimitero, ascensori guasti. La denuncia: "Perché?"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento