menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raid Sannazaro, la singolare "offerta" delle famiglie dei colpevoli

I genitori degli autori del raid notturno di fine maggio all'interno del liceo classico vomerese mettono a disposizione della scuola i loro figli per lavori utili. I ragazzi tentarono di rendere inagibile l'edificio

Lavori utili per la scuola, dopo un tentativo di danneggiamento non andato in porto. Una proposta singolare e innovativa per due alunni del Liceo Classico Jacopo Sannazaro di Via Puccini, M.S. di 16 anni e F.S. di 17, colti sul fatto all'interno del liceo vomerese e denunciati a piede libero in una notte di fine maggio mentre tentavano di rendere inagibile l'edificio.

Una bravata finita male, per scommessa o semplicemente per evitare un compito il giorno dopo.


Ora le famiglie dei due minorenni, secondo quanto riferisce Il Mattino, chiedono delle soluzioni innovative: affidati a un ente riconosciuto dal Tribunale dopo l'accaduto, si mettono a disposizione della scuola come previsto dall’ordinamento dell’istituto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento