Giovedì, 13 Maggio 2021
Vomero Vomero / Via San Martino

Lancio di bottiglie dal belvedere di San Martino: "La sera è un inferno"

A essere bersagliata è la storica salita della Pedamentina, la scalinata che da San Martino porta fin giù nel centro storico. Chiesto l'intervento del Prefetto. "Festini che durano fino all'alba"

Il belvedere di San Martino, soprattutto nelle notti d'estate, si trasforma in una vera e propria giungla. Il degrado la fa da padrone, accompagnato da un nuovo sport particolarmente in voga tra i più giovani: il lancio delle bottiglie di vetro.

A essere bersagliata è la storica salita della Pedamentina, la scalinata che da San Martino porta fin giù nel centro storico. Una strada unica al mondo, di grande fascino che però ogni sera diventa preda di orde di vandali che banchettano con fiumi di birra, rendendo infernale la vita per gli abitanti.

Il mattino dopo, come spiega Antonio Di Costanzo su Repubblica Napoli, lo scenario che si presenta ai turisti è quasi sempre imbarazzante, nonostante i tentativi di rendere almeno presentabile uno dei punti di maggiore interesse della città dove spiccano la Certosa e Castel Sant'Elmo.

"Qui la sera è un inferno - spiega Anna, impiegata - organizzano festini sulle scale che durano fino all'alba, poi lasciano piatti di carta e bicchieri a terra. Siamo indifesi ed è inutile anche chiamare la polizia".

"Quella su San Martino penso che sia una battaglia persa - dice sconsolato Mario Coppeto, presidente della Municipalità Vomero Arenella - ogni mattina mandiamo gli spazzini a ripulire, ma poi la sera siamo punto e a capo. Abbiamo stilato un progetto per allargare l'area pedonalizzata che potrebbe essere un deterrente, ma comunque la prima cosa da fare è istituire un presidio fisso della polizia municipale, altrimenti ogni soluzione risulterà inutile".

Su questo punto Coppeto è in aperta polemica con l'amministrazione comunale: "Non ricordo quante volte ho chiesto all'ex comandate della polizia municipale Luigi Sementa di poter dislocare un'unità del Vomero a San Martino. Non ho mai avuto il via libera. Spero di essere più fortunato con il suo successore".

Non è andato a buon fine neanche l'appello lanciato al prefetto Andrea De Martino: "Ho chiesto l'intervento del prefetto affinché la questione del caos del belvedere di San Martino fosse al centro di una riunione del comitato dell'ordine e della sicurezza pubblica - dichiara il presidente della quinta municipalità - mi ha risposto che per lui non c'erano problemi, ma che doveva arrivare una richiesta dal sindaco. Stiamo ancora spettando che Luigi de Magistris la inoltri".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancio di bottiglie dal belvedere di San Martino: "La sera è un inferno"

NapoliToday è in caricamento