rotate-mobile
Vomero Vomero / Via Domenico Cimarosa

Floridiana, ancora molte le zone interdette

Restano sempre numerose le porzioni del parco vomerese interdette ai cittadini. Il presidente della V Municipalità Coppeto: "La Floridiana è una grande risorsa del territorio e va salvaguardata"

Il restauro delle strutture impraticabili della Villa Floridiana, come lo spazio delle Serre, il boschetto delle Camelie e il Teatrino della Verzura, non è ancora completato. Di conseguenza i luoghi in questione sono ancora inagibili e probabilmente il termine dei lavori di messa in sicurezza è atteso entro la fine del mese di giugno.

A destare perplessità, come scrive Marco Altore su Il Giornale di Napoli, è anche lo stato della restante parte del parco vomerese, il quale presenta numerose aree interdette al pubblico ed una vegetazione mal curata, anche laddove è consentito l’accesso ai cittadini.

Sulla questione del parco collinare interviene duramente Mario Coppeto, presidente delle V Municipalità Arenella-Vomero: "La Soprintendenza - afferma Coppeto - si sta comportando in maniera inopportuna nei nostri riguardi perché attendo ancora di essere convocato per partecipare ai processi organizzativi del parco. Non è possibile che siamo coinvolti solo quando ci sono i problemi. La Floridiana è una grande risorsa del territorio e va salvaguardata".

Contro la gestione della Floridiana puntano il dito anche Francesco Emilio Borrelli, commissario regionale dei Verdi, e Marco Gaudini, consigliere della V Municipalità: "Sono scandalose le condizioni del parco. Credo che la Soprintendenza dovrebbe girare agli enti locali la gestione della Floridiana perché non è possibile avere ampie zone al suo interno transennate e mal curate. La Floridiana va restituita integralmente ed in buone condizioni alla cittadinanza".

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Floridiana, ancora molte le zone interdette

NapoliToday è in caricamento