menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Floridiana

Floridiana

Floridiana, riapertura a tappe ma si va verso la normalità

Da ieri i visitatori del parco collinare possono tornare ad ammirare il suggestivo "Boschetto delle Camelie", il Teatrino della Verzura e le due serre. La direttrice: "È una grande conquista"

La Villa Floridiana si avvia ad un progressivo ritorno alla normalità, dopo 14 mesi particolarmente tormentati. Risale al marzo del 2011, infatti, la caduta di un eucalipto nello storico giardino che ha reso off limits, a fasi alterne, l'ingresso ai visitatori.

Nonostante restino interdette diverse porzioni del parco, in cui gli interventi di messa in sicurezza sono ancora in corso, da ieri i visitatori possono tornare ad ammirare il suggestivo Boschetto delle Camelie, il Teatrino della Verzura e le due serre.

"La riapertura di questi spazi è una grande conquista", - dichiara Luisa Ambrosio, direttrice della Floridiana - . "Da più di un anno abbiamo creato una rete di sinergie con enti pubblici e privati. Ciascuno sta facendo la sua parte per restituire ai cittadini il parco in piena sicurezza".

La Ambrosio sottolinea quanto sia stato fondamentale il sostegno economico della Royal Garden di Antonio Maisto per il restauro delle due serre e delle altre zone restituite alla pubblica fruizione. "Dall'inizio dell'anno - aggiunge la direttrice del parco collinare - con i fondi messi a disposizione dal ministero per i Beni culturali, circa 12 mila euro, sono stati eseguiti vari interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria".

Sullo sfondo, come spiega Alessandro Vaccaro su Repubblica Napoli, si innesca una piccola polemica sul ruolo di risorse e competenze tra Fabrizio Vona, soprintendente al Polo museale cittadino, e Mario Coppeto, presidente della V Municipalità Vomero Arenella.

"Il problema è che a noi mancano i fondi e la Floridiana richiede una cura costante", spiega Vona. "C'è bisogno di una collaborazione serena tra le istituzioni per garantire la completa accessibilità al parco. Non posso fare sempre il cattivo e minacciare la chiusura, anche se sembra l'unico modo per ottenere qualche risultato".

"In passato la soprintendenza ha parlato di ticket d'ingresso, ma dobbiamo lavorare insieme affinché la Floridiana sia riconsegnata integralmente alla cittadinanza per quella che è sempre stata. Un'area verde gratuita, di tutti", la replica di Coppeto.

Gli fa eco anche l'assessore comunale alla Cultura, Antonella Di Nocera: "Anche il Comune non ha le risorse adeguate per i lavori di messa in sicurezza. È necessario, però, restare uniti e pensare a nuove partnership, anche con qualche imprenditore".

In occasione della riapertura degli spazi verdi è stato messo a punto un programma di iniziative culturali, intitolato "REstate in Floridiana". Primo appuntamento, dal 22 giugno alle 17 fino a domenica, con il festival di danza "A piedi nudi nel parco". Il calendario delle attività proseguirà poi per tutta la stagione estiva, tra concerti di musica classica, spettacoli teatrali, lezioni di yoga, corsi di giardinaggio, ceramica e ricamo.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento