Lunedì, 17 Maggio 2021
Vomero Vomero / Via Domenico Cimarosa

AssoUtenti Napoli: "Villa Floridiana abbandonata a se stessa"

Il delegato provinciale di AssoUtenti Napoli Antonio Di Gennaro denuncia lo stato di abbandono del parco vomerese, punto di riferimento per l'intera zona collinare

Floridiana

Antonio Di Gennaro, delegato provinciale di AssoUtenti Napoli, denuncia lo stato di abbandono di Villa Floridiana, il parco vomerese alle prese con problemi di varia natura: "La Floridiana, parco ambientale, storico e monumentale, grande attrazione turistica della città, è praticamente semichiuso al pubblico da un paio d'anni".

"Il parco - spiega Di Gennaro - è di proprietà ministeriale, ma con la scusa della carenza di fondi, siamo al punto in cui siamo. Nel 2004 fu preparata una bozza d'accordo tra Sovrintendenza locale e Comune, divenuta operativa nel 2009. Per l'accordo che scadeva nel 2010, era previsto un rinnovo per altri sei anni, salvo disdetta che, stranamente, regolarmente arrivò dalla Sovrintendenza".

"L'allora vice-sindaco Papa - prosegue il delegato provinciale di AssoUtenti Napoli - aveva ottenuto dal Comune, dopo la stipula dell'accordo, lo stanziamento di 1 milione di euro che permise regolari potature tra il 2009 ed il 2011, gestione dl verde e dei viali, pulizia e altro ancora, secondo gli accordi esistenti. Furono realizzati, grazie alle casse comunali, impianto antincendio, d'irrigazione e d'illuminazione del parco. Tutto veniva eseguito a cura di personale distaccato comunale. La Sovrintendenza si riservò sorveglianza, controlli agli ingressi, gestione delle aree monumentali, compreso scalone ed area panoramica.

"Questa la situazione pregressa - conclude Di Gennaro - ora tutto è abbandonato a se stesso senza che la Sovrintendenza faccia pressione e cerchi fondi dal Ministero e che le Istituzioni locali, Comune e Municipalità, se ne interessino più di tanto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AssoUtenti Napoli: "Villa Floridiana abbandonata a se stessa"

NapoliToday è in caricamento