menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia

Polizia

Erano a bordo di uno scooter rubato al Vomero: in manette due rapinatori

I due giovani pregiudicati di 22 e 23 anni sono accusati di aver compiuto ben quattro rapine nella sola serata di lunedì

Gli agenti del Commissariato di Polizia San Carlo Arena, hanno arrestato due giovani pregiudicati napoletani di 22 e 23 anni, ritenuti responsabili di concorso in una rapina aggravata e continuata avvenuta poco prima e di ricettazione di uno scooter rubato al Vomero lo scorso 31 gennaio.

I due sono inoltre stati accusati di altre 3 rapine avvenute tra le 18.00 e le 21 di lunedì. La rapina per cui i due sono stati arrestati, era avvenuta in Corso Amedeo di Savoia verso le 21. Vittime erano state due donne, di cui una minore. Uno dei due rapinatori era armato di pistola e dopo aver rapinato il cellulare della ragazza, aveva puntato l’arma alla donna e le aveva sottratto la borsa. Un attimo dopo i due erano fuggiti in sella al loro scooter in direzione di Via Cagnazzi.

Avvisati dalla Centrale Operativa della Questura, in Vico San Vincenzo, i poliziotti hanno rintracciato il mezzo ben descritto dalle vittime della rapina, anche grazie al fatto che da un primo controllo è risultato essere provento di un furto. Vicino allo scooter c’era uno dei rapinatori che alla vista degli agenti si è dato subito alla fuga. Mentre alcuni poliziotti si sono posti al suo inseguimento, gli altri hanno perquisito lo scooter trovando nel suo sottosella, una pistola a salve marca Bruni, modello 92, uno scaldacollo nero, un coltello da cucina ed un cappello di lana. A terra, abbandonato, tutto quanto era stato rapinato alle due donne in Corso Amedeo di Savoia più altri due cellulari.

Giunte sul posto le due vittime della rapina, hanno riconosciuto la borsa con tutto il contenuto ed uno dei cellulari nonché lo scooter utilizzato per la rapina. Contemporaneamente, il rapinatore inseguito, poi identificato, è stato rintracciato in Via Sanità dove aveva raggiunto il complice. I due sono stati quindi bloccati e subito condotti negli uffici del Commissariato dove, sottoposti ad individuazione di persona, sono stati riconosciuti quali autori della rapina avvenuta poco prima. I due giovani sono stati pertanto arrestati e subito condotti alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Nel corso degli accertamenti, i poliziotti hanno potuto costatare che i due avevano commesso tra le 18.00 e le 21.00 circa altre tre rapine. Una avvenuta in danno di un uomo alle 18.00 circa a Via Pignatelli a cui avevano rapinato delle collane. Una seconda era avvenuta in Vico Bagnara, alle 21.00, ai danni di una minore a cui avevano rapinato un I-Phone ed una terza era infine avvenuta alle 21.15 in Via Toledo, ai danni di due minori a cui avevano sottratto denaro ed i rispettivi cellulari.

In tutte e tre le rapine, gli elementi probatori raccolti dai poliziotti, grazie anche a quanto riferito dalle vittime, hanno reso possibile la formulazione dell’accuse a carico dei due arrestati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Attualità

Concorsone Sud 2800 posti: le date della prova scritta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento