rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Vomero Vomero / Via Francesco Cilea

Vomero, i Carabinieri arrestano il "rapinatore degli androni"

I militari dell'Arma hanno arrestato un 44enne già noto alle forze dell'ordine, autore di numerose rapine nella zona collinare ai danni di donne anziane che rincasavano

Era diventato il terrore delle donne anziane della zona collinare, lui che le colpiva mentre rincasavano per rapinarle. I Carabinieri della stazione Vomero Arenella sono riusciti ad arrestare R.D.A., 44enne napoletano già noto alle forze dell'ordine.

Nel corso di indagini sulla serie di rapine perpetrate ai danni di donne anziane che stavano rincasando e che venivano bloccate negli androni di casa per essere private dei beni di valore in loro possesso, i militari dell’Arma hanno individuato l’uomo come l’autore di tre episodi ai danni di altrettante donne della zona perpetrate il 17 aprile, l’10 maggio e il 6 giugno, atti sempre compiuti da un individuo di altezza ed eta’ media, corporatura robusta, capelli scuri e barba incolta, abbigliamento sciatto, che parlava un marcato dialetto napoletano.

L’uomo è stato infatti riconosciuto in fotografia come l’autore delle tre rapine: una perpetrata la sera del 17 aprile ai danni di una 77enne di via Piscicelli (bloccata nell’androne di casa da uno sconosciuto a volto scoperto in compagnia di una donna, minacciata con un coltello e rapinata di denaro e oggetti preziosi); una perpetrata la sera del 6 giugno ai danni di una 75enne di via Timavo (bloccata nell’androne di casa da uno sconosciuto a volto scoperto in compagnia di una bambina, minacciata con un coltello e rapinata di oggetti personali); un'altra ancora perpetrata la sera del 10 maggio ai danni di una 70enne di via Cilea (bloccata nell’androne di casa, minacciata e rapinata di oggetti personali).

Dopo le individuazioni fotografiche i carabinieri hanno proceduto alle ricerche del sospettato che, sebbene sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata con obbligo di permanenza in casa nelle ore notturne, si era di fatto reso irreperibile. I Carabinieri hanno dunque predisposto un servizio di osservazione, riuscendo a bloccarlo nonostante un tentativo di eludere i controlli attuato usando la forza contro i militari dell'Arma. Il 44enne, immobilizzato e portato in caserma, è stato riconosciuto senza ombra di dubbio dalla signora rapinata la sera del 17 aprile, nel corso di formale individuazione di persona.

Mentre si attende l’arrivo delle altre due vittime per procedere allo stesso atto d’indagine e si procede alla verifica dell’eventuale coinvolgimento in rapine con lo stesso modus operandi, l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Poggioreale.

Intanto, ieri sera, in via Domenico Fontana, una 72enne del luogo è stata aggredita da uno sconosciuto mentre entrava in ascensore per rincasare. L’uomo, a volto scoperto, e armato di coltello, le ha portato via la borsetta contenente 400 euro ed effetti personali. Il rapinatore, che ha copiato il modus operandi di R.D.A., è di età giovane e di bassa statura, aria distinta, ben vestito, capelli scuri corti e parla in italiano senza inflessioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vomero, i Carabinieri arrestano il "rapinatore degli androni"

NapoliToday è in caricamento