Vomero Vomero

In fuga su scooter rubato al Vomero: arrestato 44enne

L'uomo, durante le fasi dell'arresto, ha ripetutamente aggredito il poliziotto che lo aveva bloccato. Subito dopo si è anche scoperto che il motorino da lui utilizzato era stato rubato lo scorso 18 dicembre al Vomero

Polizia

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura e dei Commissariati di Polizia Montecalvario e Dante, hanno arrestato un 44enne pluripregiudicato V.A., con l'accusa di oltraggio, resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale, nonché ricettazione di un motociclo.

I poliziotti del Commissariato Montecalvario stavano perlustrando Vico Lungo del Gelso quando hanno incrociato l'uomo in senso opposto, che in sella ad un motociclo è vistosamente sobbalzato alla loro vista. La reazione dell’uomo ha insospettito i poliziotti che hanno quindi deciso di fermarlo e controllarlo.

Dopo una prima ed apparente accondiscendenza, all’avviso dei poliziotti il 44enne ha rallentato fino a quasi fermarsi ma dopo, con un balzo improvviso, ha invertito la direzione di marcia e si è dato alla fuga. Ad elevatissima velocità ha quindi iniziato a zigzagare tra i numerosi pedoni. Nonostante le precauzioni prese per non recare danno ai passanti, in Via Simonelli i poliziotti lo hanno raggiunto. Vistosi alle strette, V.A. ha quindi abbandonato il motociclo al centro della carreggiata ed ha proseguito la fuga a piedi.

Gli inseguitori sono quindi scesi dall’autovettura ed hanno iniziato a seguirlo a piedi non prima di aver però avvisato la Sala Operativa della Questura che ha inviato numerosi poliziotti in ausilio. In Via Scura è stato finalmente raggiunto e bloccato da un poliziotto, ma con una violentissima reazione, lo ha colpito ripetutamente con calci e pugni liberandosi dalla morsa e scaraventandolo al suolo.

L’uomo ha quindi ripreso la fuga nel corso della quale è stato più volte bloccato e sempre con violentissime reazioni è riuscito a liberarsi sino a quando, più agenti contemporaneamente, hanno fermato la sua impetuosa fuga riuscendo finalmente a bloccarlo e renderlo inoffensivo.

V.A. è stato pertanto arrestato, ma le difficoltà degli agenti non sono finite. Durante le fasi del concitato arresto, sono infatti giunte numerose persone per assistere a quanto stava avvenendo. Oltre ai numerosi insulti ed epiteti derisori, i sostenitori dell’arrestato, anche grazie alla loro consistenza numerica, hanno fatto seguire una vera e propria azione di ostacolo l’azione dei poliziotti che sono comunque riusciti a portarlo via.

Alcuni poliziotti, pur se non gravemente feriti, si sono dovuti far medicare e mentre l’arrestato veniva condotto in carcere, si è anche scoperto che il motorino da lui utilizzato era stato rubato lo scorso 18 dicembre al Vomero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fuga su scooter rubato al Vomero: arrestato 44enne

NapoliToday è in caricamento