menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vomero, arrestata una giovane nomade in via Gemito

La 26enne è stata notata con fare circospetto all'interno di un palazzo insieme ad una connazionale 19 enne nel pomeriggio di sabato dagli agenti della Polizia Municipale del Vomero

Gli agenti della Polizia Municipale di Napoli, Unità Operativa Vomero, hanno notato nel pomeriggio di sabato, in via Vincenzo Gemito, la presenza di due giovani donne, di etnia slava, che si aggiravano con fare sospetto all’interno di un palazzo. Avvicinate le donne, queste non hanno fornito spiegazioni credibili circa la loro presenza nello stabile, secondo quanto riporta Lunaset.

Le donne sono state, quindi, accompagnate al comando per procedere alla loro identificazione. La più giovane delle due, N. E., nata a Roma nel 1992, ma domiciliata a Napoli presso il campo rom di Secondigliano, non è risultata destinataria di alcun provvedimento ed è stata quindi invitata a presentarsi, lunedì, presso la stessa Unità Operativa al fine di essere accompagnata all’Ufficio immigrazione della Questura di Napoli, per gli accertamenti di rito.

L’altra donna, S. M., nata a Madrid nel 1985 e domiciliata a Napoli presso il campo rom di Secondigliano, è risultata destinataria di numerosi provvedimenti restrittivi del Tribunale di Nocera Inferiore, ordine di esecuzione di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Roma e decreto di espulsione emesso dalla Prefettura di Roma nel 2009. Il pubblico ministero ne ha disposto così l’arresto immediato ed il trasferimento al carcere femminile di Pozzuoli.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento