rotate-mobile
Vomero Vomero / Via Luca Giordano

Vomero: tredicenne difende il suo iPhone, viene preso a calci

L'autore del crimine, un 20enne, è stato arrestato con l'accusa di tentata rapina e lesioni. Ad assistere alla scena dell'aggressione avvenuta nell'isola pedonale di via Luca Giordano anche un gruppo di ragazzini

Il weekend vomerese torna ancora una volta a balzare alle cronache per l'ennesimo assurdo episodio di violenza e criminalità, con protagonisti giovanissimi. Sabato sera, infatti, nel cuore dell'isola pedonale di via Luca Giordano, un 13enne è stato aggredito brutalmente per essersi opposto alla rapina del suo iPhone.

L'autore della tentata rapina, il 20enne F.C., è stato prontamente bloccato dagli agenti del Commissariato Vomero e arrestato con l'accusa di tentata rapina e lesioni. La vittima ha cercato di reagire alla violenza del suo rapinatore, il quale non riuscendo ad impossessarsi dello smartphone, lo ha prima scaraventato a terra e poi ha cominciato a colpirlo con calci.

Ad assistere alla scena, secondo quanto si apprende dall'ANSA, prima dell'intervento della Polizia, c'era anche un gruppo di ragazzini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vomero: tredicenne difende il suo iPhone, viene preso a calci

NapoliToday è in caricamento