rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Arenella Vomero / Via Tino di Camaino

Via Tino di Camaino, sequestrato centro di riabilitazione

I militari del Nas di Napoli hanno apposto i sigilli all’ingresso della struttura, in esecuzione di un’ordinanza di sequestro preventivo disposta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica

Blitz dei Carabinieri alla "Fkt" del Vomero, il centro di riabilitazione psico-motoria per bambini disabili. I militari del Nas di Napoli hanno apposto i sigilli all’ingresso della struttura di via Tino di Camaino, in esecuzione di un’ordinanza di sequestro preventivo disposta dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica.

Secondo quanto emerso dalle indagini, nel centro di fisioterapia, accreditato dalla Regione Campania e convenzionato con l’ASL Napoli 1 Centro, sarebbero stati effettuati interventi di fisioterapia seppur in assenza dei requisiti richiesti. Gli indizi emersi durante gli accertamenti investigativi, hanno così portato al sequestro preventivo della struttura, una misura cautelare disposta dal gip su richiesta del pm per evitare disordini o la commissione di reati.

Disappunto per l’accaduto è stato espresso da Massimo Imparato, responsabile territoriale Cisl Fp Napoli: "Ancora una volta la magistratura si sostituisce alla Regione ed in particolare l’Asl Napoli 1 - afferma -. Abbiamo denunciato più volte l’inadeguatezza degli amministratori del centro, ma dagli organi preposti non abbiamo ricevuto risposte esaustive".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Tino di Camaino, sequestrato centro di riabilitazione

NapoliToday è in caricamento