rotate-mobile
Arenella Arenella / Via Pietro Castellino

Centauro morto in via Pietro Castellino: "Evitiamo altre tragedie"

Dopo l'incidente che è costato la vita al giovane Mario Pisco, gli abitanti della zona chiedono di intervenire, così come la Polizia Municipale della sezione Vomero-Arenella

Una tragedia annunciata, si potrebbe dire, quella in cui è incorso ieri pomeriggio in via Pietro Castellino il giovane motociclista Mario Pisco. Non è la prima volta, infatti, in cui l'arteria che collega il Vomero con la Zona Ospedaliera è teatro di incidenti stradali, con un bilancio a dir poco allarmante.

"Succedono continuamente incidenti qui - spiega un abitante della zona a Il Mattino - e sia le automobili che i motorini corrono molto, si dovrebbero prendere dei provvedimenti per evitare altre tragedie come questa".

"Abbiamo imposto un limite di velocità di 30 chilometri all'ora, imposto un semaforo e richiesto dei dissuasori e dei rilevatori dell'alta velocità", spiegano Ciro Guadagnino e Michele Esposito, rispettivamente tenenti caposezione della Polizia Municipale del Vomero e dell'Arenella, dopo la tragedia avvenuta ieri pomeriggio.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centauro morto in via Pietro Castellino: "Evitiamo altre tragedie"

NapoliToday è in caricamento