menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legionella al Monaldi, sequestrata la rete idrica

Le indagini dei Nas hanno individuato la presenza dei batteri della legionella all'interno della rete idrica dell'ospedale Monaldi. Tra i reparti contaminati anche la terapia intensiva, le sale operatorie e di rianimazione. Sequestrata l'intera rete

Brutta scoperta dei Nas all'interno dell'ospedale Monaldi.

Le indagini del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dell'Arma ha individuato la presenza, all'interno della rete idrica di diversi reparti della struttura ospedaliera, la presenza di batteri della legionella e dello "pseudomonas aeruginosa". Tra i reparti contaminati, anche zone estremamente sensibili come reparti di terapia intensiva, anche neonatale, sale operatorie e rianimazione di cardiochirurgia, adulti e pediatrica.

La procura di Napoli, per questo, ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo dell'intera rete. L'efficacia del provvedimento è stata però differita al primo settembre, per consentire alle autorità amministrative e sanitarie di adottare tutti i provvedimenti necessari a eliminare il rischio di sviluppo di infezioni ospedaliere e a garantire la salute pubblica.

Il Monaldi è tra i maggiori ospedali cittadini, polo di riferimento per la cura di diverse malattie, in particolare cardiache e respiratorie.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento