Arenella Arenella

Arenella, rapina smartphone a coetanea: fermato 16enne

A seguito di attività d'indagine la Polizia, grazie anche alla dettagliata descrizione della vittima e ad una foto postata su un social network, sono risaliti all'identità del giovane rapinatore

Smartphone

I poliziotti del Commissariato Arenella hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un 16enne napoletano, perché indiziato del reato di rapina aggravata e ricettazione.

I fatti risalgono alla sera del 3 novembre, quando una ragazza ha denunciato alla Polizia di essere stata rapinata del suo smartphone da un giovane che le aveva puntato un coltello alla pancia.

A seguito di attività d’indagine i poliziotti, grazie anche alla dettagliata descrizione della vittima e ad una foto postata su un social network, sono risaliti all’identità del ragazzo.

Pertanto, gli agenti, lunedì sera, hanno rintracciato il 16enne presso la propria abitazione in viale Colli Aminei e, a seguito di un controllo, hanno rinvenuto due smartphone. Uno dei due cellulari, risultato rubato lo scorso venerdì sera ad una giovane ragazza, è stato quindi riconsegnato alla vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arenella, rapina smartphone a coetanea: fermato 16enne

NapoliToday è in caricamento