Lunedì, 17 Maggio 2021
Torre del Greco

Scandalo abusivopoli, Malinconico salva Borriello

Curioso retroscena del verdetto che coinvolge l'ex sindaco di Torre del Greco. Tutto rinviato su richiesta del nuovo primo cittadino

Ciro Borriello

Niente processo per Ciro Borriello. O, almeno, processo solo rimandato. Slitta il verdetto del gup Elena Conte del tribunale di Torre Annunziata per lo scandalo "abusivopoli" che ha coinvolto l'ormai ex sindaco di Torre del Greco.

Sarà deciso a giugno il destino di Ciro Borriello e di alcuni tecnici comunali accusati di aver incassato mazzette su costruzioni abusive. Paradosso della storia: a far slittare il verdetto è stato il nuovo sindaco corallino, Gennaro Malinconico.


L'avversario della campagna elettorale, in quanto avvocato, è anche il difensore di alcuni degli indagati, accusati di reati contro l'amministrazione comunale. L'amministrazione di cui oggi Malinconico è vertice e che gli impedisce "per motivi etici e deontologici" di portare avanti il suo lavoro di avvocato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo abusivopoli, Malinconico salva Borriello

NapoliToday è in caricamento