rotate-mobile
Torre del Greco Torre del greco

Effetto Caronte, la Gori scrive ai sindaci: "No allo spreco d'acqua"

Il messaggio: sensibilizzare la cittadinanza ad un utilizzo dell'acqua attento e parsimonioso. In alcune zone della provincia anche continui black-out elettrici causati dall'uso eccessivo dei condizionatori

Non solo interventi alle condotte. La GORI sottolinea nuovi problemi nell'erogazione idrica, stavolta completamente diversi da quelli che nelle ultime ore hanno riguardato Torre del Greco. In questi giorni, infatti, a causa delle elevate temperature, si è registrata un'impennata dei prelievi idrici da parte dell'utenza che stanno superando di oltre il 30% il consumo abituale, in concomitanza di una minore disponibilità della risorsa idrica su scala regionale. 

"Da tempo la GORI partecipa ad un tavolo di gestione dell'emergenza idrica istituito dal Settore Ciclo Integrato dell'Acqua della Regione Campania - dice la sessa società di gestine del servizio - e, grazie a tale pregevole iniziativa dell'Assessorato all'Ambiente, si è riusciti sinora, con il contributo degli altri gestori regionali (Acquacampania, ARIN) ad adottare i correttivi necessari per ridurre al minimo i disagi per i cittadini campani ed in particolare per quelli del nostro Ambito, penalizzati  dalla ubicazione terminale rispetto agli acquedotti regionali". Tale eccezionale situazione ha già provocato, in alcuni comuni, disservizi quali abbassamenti di pressione e mancanze d'acqua.

Ma ai disagi causati dall’eccessivo consumo di acqua, si aggiungono, in alcune zone della provincia, anche quelli dovuti ai continui black-out elettrici causati dall’uso eccessivo dei condizionatori. Un disagio che si avverte da qualche giorno in particolare a Bacoli e nell’area flegrea in generale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Effetto Caronte, la Gori scrive ai sindaci: "No allo spreco d'acqua"

NapoliToday è in caricamento