menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio per il clan: in manette due intere famiglie

Chili di droga tra cocaina, marijuana e hashish all'interno di una villetta a Boscoreale e destinata alle piazze del clan Aquino-Annunziata

Avevano reso la loro villetta a due piani una vera e propria centrale dello spaccio. In entrambi i piani la droga era nascosta in ogni angolo e pronta ad essere smerciata per alimentare le casse del clan Aquino-Annunziata. I carabinieri hanno arrestato due famiglie di Boscoreale con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. In totale sono finite in manette otto persone, di un due famiglie distinte, tra cui c'erano persone già note alle forze dell'ordine e di cui una vicina al clan attivo ai piedi del Vesuvio. All'interno delle abitazioni sono state trovate cocaina, hashish e marijuana pronte ad essere vendute.

L'operazione è partita dopo che i militari hanno fermato uno dei membri delle famiglie a bordo di un'Audi A8 con all'interno 20 grammi di marijuana e 800 euro in contanti. Nulla a confronto di ciò che avrebbero trovato all'interno della sua abitazione: nella villetta c'erano 18 grammi di marijuana e 30 grammi di cocaina nascosti all'interno di alcuni pacchetti di sigarette. Ma soprattutto all'interno della legnaia, nascosti a 60 centimetri di profondità, c'era un panetto termo-sigillato con un un chilo e 300 grammi di cocaina.

Continuando poi la perquisizione i militari hanno trovato dieci panetti di hashish del peso di 100 grammi ciascuno all'interno di alcuni bidoni e un altro chilo e 400 grammi di marijuana. Comparsi dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Torre Annunziata, hanno visto convalidare l'arresto ai loro danni e a coloro che avevano già precedenti è stato inflitto l'obbligo di dimora.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento