menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continuava a spacciare, condanna bis per pusher pompeiano

Due anni e mezzo di carcere che si vanno ad aggiungere ad un anno e mezzo con sospensione condizionale della pena subito per l'operazione “Prova a prendermi”

Era già stato coinvolto nell'operazione anti-droga “Prova a prendermi” e se l'era “cavata” con una condanna con sospensione condizionale della pena. Non si è fermato e adesso è stato condannato per la seconda volta e dovrà scontare anche il primo “avvertimento giudiziario”. Due anni e mezzo di carcere per N.C. 29Enne pregiudicato originario di Pompei. La condanna è arrivata ad opera del tribunale di Torre Annunziata per spaccio di sostanze stupefacenti. La pena inflitta si riferisce all'arresto effettuato ai suoi danni lo scorso ottobre. A fermarlo furono i carabinieri della compagnia oplontina a Boscoreale in via Manzo.

Il 29enne venne fermato a bordo della sua Fiat Punto in possesso di poco più di 18 grammi di cocaina e 50 euro in contanti. Dopo qualche mesa è arrivata la condanna del giudice monocratico Antonio Pepe che ha comminato anche una multa di 7mila e 500 euro. Questa pena “sblocca” anche la pena sospesa subita nel febbraio 2015 quando venne condannato ad un anno a sei mesi di reclusione dal Gup del tribunale di Nocera Inferiore. Quella condanna si riferiva all'operazione “Prova a prendermi” che sgominò nel 2013 una rete di spaccio di sostanze stupefacenti che coinvolgeva tutto il territorio dell'agro-nocerino-sarnese fino ad arrivare ai paesi vesuviani.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento