menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Torre del Greco

Torre del Greco

Dagli ambulanti alla Ztl: ecco come deve cambiare il litorale torrese

Il presidente dell'associazione Per il Rilancio di Torre del Greco, Carlo Ceglia, scrive al sindaco Malinconico per evidenziare gli orrori e i possibili interventi sul litorale corallino

Il litorale di Torre del Greco è una risorsa e va tutelato. Per questo l'associazione Per il Rilancio di Torre del Greco, che da anni si occupa delle problematiche della città, ha deciso di scrivere al sindaco Gennaro Malinconico, per segnalare quelle che sono le difficoltà che ancora attanagliano la Litoranea torrese.

"Le attività ambulanti sul marciapiede lato mare di via Litoranea si sono letteralmente moltiplicate - scrive Carlo Ceglia, presidente dell’associazione -  Si sono costituiti veri e propri prefabbricati che, accompagnati da sedie e tavolini, creano non pochi disagi a chi viene sul litorale di sera per una passeggiata tranquilla o per ammirare l’incantevole panorama di cui godiamo. È inconcepibile che, mentre alle attività fisse si chiede di rispettare un iter burocratico infinito - come è capitato di recente ai gestori dei nostri stabilimenti balneari per ottenere le autorizzazioni paesaggistiche - a queste attività ambulanti sono permessi invece la sosta e l’esercizio direttamente sulla strada, in barba alle più elementari norme igienico-sanitarie. Riteniamo più opportuno, al contrario, che il marciapiede lato mare di via Litoranea rimanga libero; le attività andrebbero spostate in una zona attrezzata dal comune, magari posta a lato Vesuvio".


Per la Litoranea una nuova idea c'è, ed è quella di creare un nuovo "lungomare liberato" dopo quanto fatto dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Anche su questo punto, però, Ceglia precisa: "La ztl organizzata chiudendo semplicemente la strada non serve a nulla, anzi danneggia. Se, invece, è studiata nei minimi particolari e condivisa con le varie realtà economiche e sociali presenti sul territorio, può essere una buona base per il rilancio del litorale. Ovviamente, per rendere più fluida la viabilità, vanno create delle isole di parcheggio; inoltre, è fondamentale che la ztl non sia fine a se stessa, ma coerentemente accompagnata da una programmazione di eventi che attirino l’interesse dei cittadini, anche e non solo di Torre del Greco".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Attualità

Concorsone Sud 2800 posti: le date della prova scritta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento