menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziano disabile muore carbonizzato nel suo appartamento. Era solo in casa

A provocare l'incendio una scintilla partita da una presa a muro. Da qui il rogo che in pochi minuti si è propagato a tutta la casa. Dell'uomo si occupavano saltuariamente i vicini di casa

Un vero e proprio dramma della solitudine. Un anziano disabile di 73 anni, pare malato terminale di tumore, è morto carbonizzato nel proprio monolocale del quartiere Sanità, a Via Fontanelle.

L'uomo viveva da solo e non è riuscito a sfuggire alle fiamme. Il suo corpo è stato trovato solo a incendio spento dai vigili del fuoco.

I rilievi di questi ultimi avrebbero accertato che il rogo potrebbe essere partito da una presa elettrica a muro alla quale erano collegate più spine. Le fiamme, poi, si sono propagate in breve tempo a causa delle ridotte dimensioni dell'appartamento, un monolocale 5 metri per 3.

Dell'uomo si occupavano saltuariamente i vicini di casa e del suo decesso è stata informata la sorella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Omicidio Cerrato, la moglie: “Erano dei vigliacchi”

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento