menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio, Ansa

Immagine d'archivio, Ansa

Agguato alla Sanità, si lancia contro il sicario per salvare suo padre

I due feriti sono Francesco Comune e suo figlio Antonio, di 40 e 24 anni. Il primo ha precedenti di polizia per reati di armi e droga

Si chiamano Francesco e Antonio Comune le due persone ferite ieri sera in un agguato al Rione Sanità. Rispettivamente di 40 e 24 anni, sono padre e figlio, il primo con precedenti di polizia per reati connessi ad armi e droga e il secondo incensurato.

L'agguato è avvenuto in via San Vincenzo alla Sanità nei pressi del garage che gestiscono. Entrambi sono ricoverati al Vecchio Pellegrini. Più grave la situazione del padre, operato d'urgenza al femore fratturato da un proiettile, mentre per Antonio soltanto una ferita all'ascella sinistra con foro d'entrata e d'uscita.

Si trovavano all'esterno dell'autorimessa quando si sono avvicinati loro due persone a volto coperto ed in sella a uno scooter. È stato il passeggero, sceso dal mezzo, a fare fuoco. Antonio si è interposto tra il sicario e suo padre per salvarlo.

A pochi passi dal logo della sparatoria, avvenne la strage delle Fontanelle in cui venne decapitato il clan Vastarella. Si indaga per risalire agli autori ed al movente dell'agguato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento