menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scovata casa adibita allo spaccio, 4 arresti a Secondigliano

Una base logistica per lo spaccio di droga è stata scoperta a Secondigliano. Sono finiti in manette Gennaro Pelella, Gennaro Scarpato, Pierpaolo Bruno e Giovanni Magri. Nell'appartamento sono state trovate grandi quantità di hashish, marijuana e una pistola

Gennaro Pelella, 26 anni, Gennaro Scarpato, 33 anni, Pierpaolo Bruno, 20 anni, e Giovanni Magri, 29 anni sono stati arrestati dagli agenti del commissariato di polizia di Secondigliano per detenzione ai fini di spaccio di droga, detenzione illegale di armi e possesso di banconote false.

Magri e Scarpati, fermati all'uscita di un'abitazione, sono stati trovati in possesso di tre banconote false da 20 euro. Pelella e Bruno, sono invece stati sorpresi da altri agenti mentre lanciavano due borsoni di plastica rosa dal ballatoio delle scale su una tettoia in vetroresina, dopo essersi resi conto che i loro complici erano stati arrestati.

Recuperate le borse e fermati i quattro, la polizia ha perquisito l'appartamento.

La cucina era utilizzata come luogo per tagliare la droga e confezionare dosi. Lì infatti sono stati trovati un tagliere di legno con tracce di droga, rotoli di cellophane, coltelli con lame annerite e diverse dosi già pronte.

In un mobile della camera da letto sono stati trovati un panetto di hashish di circa 200 grammi, 15 colpi calibro 9x21 e 380 euro. Nei borsoni è stata trovata una pistola con matricola abrasa completa di caricatore e cartucce, 19 banconote false da 20 euro, circa un 1 chilogrammo tra hashish e marijuana, 2 bilancini e altri attrezzi per il confezionamento, il taglio e l'imballaggio della droga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento