menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il clan fa vendere la droga ai ragazzini: baby-pusher arrestati

Si tratta di cinque minorenni, dai 14 ai 17 anni. Secondo gli investigatori sarebbero vicini alla famiglia Vanella-Grassi

Cinque baby-pusher, ritenuti dagli investigatori vicini alle famiglie Vanella-Grassi, sono stati arrestati dalla polizia a Secondigliano: si tratta di due giovani di 17 anni e di altri tre ragazzi di 16, 15 e 14 anni. I cinque spacciatori avevano allestito una centrale per lo spaccio nel giardinetto di via Duca degli Abruzzi.

Gli acquirenti erano indirizzati da “pali” nel luogo in cui si spacciava: dietro un cancello chiuso con catena e lucchetto, un ragazzo di 16 anni e uno di 15 avevano il compito di consegnare gli stupefacenti e di ritirare soldi. La droga, cocaina ed eroina, veniva prelevata di volta in volta da un nascondiglio, posto sopra la tettoria in lamiera di un box accanto al giardino.
La polizia ha sequestrato 75 dosi di droga e 1.500 euro provento della vendita. I cinque minorenni sono stati portati nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Conclusa dopo poche ore la fuga di “Pippotto”: arrestato nella notte

  • Cronaca

    Fabbrica del falso alla Sanità: la scoperta della finanza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento