rotate-mobile
Scampia Scampia

Aggredito dalla badante con un pestacarne: finisce in ospedale

Protagonisti della vicenda un 65enne invalido al cento per cento e una 42enne napoletana. Per l'uomo un trauma cranico con fratture. La donna accusata di tentato omicidio, rapina e furto aggravato

Assunta come badante per prestare servizio in casa di un anziano poi deceduto. Dopo quella morte, però, era stato proprio il figlio dell'anziano, 65enne invalido al cento per cento, a volere che la donna continuasse a rimanere in casa per assisterlo e svolgere i lavori domestici. Non immaginava nemmeno che quella donna, una 42enne napoletana, si sarebbe trasformata in uno spietato carnefice.

I fatti risalgono ad alcuni mesi fa, ma sono stati resi noti soltanto ieri come spiega Giuseppe Crimaldi dalle pagine del Mattino. È la sera del 13 gennaio: la badante minaccia l'uomo. "Dammi le chiavi del cassetto in cui tieni chiusi i soldi". Di fronte a un rifiuto la badante inizia a percuoterlo e tenta pure di soffocarlo con un lenzuolo, poi prende un pestacarne da cucina e colpisce la vittima alla testa.

Le urla del disabile richiamano l'attenzione dei vicini di casa. Quando arrivano gli agenti del commissariato Scampia la badante è già scomparsa. L'uomo viene invece ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco: trauma cranico con fratture.


La donna è stata rintracciata ieri: si nascondeva in casa di una sorella. Dovrà ora rispondere di tentato omicidio, rapina e furto aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito dalla badante con un pestacarne: finisce in ospedale

NapoliToday è in caricamento