Scampia Scampia

Scampia, roghi tossici senza sosta: il fumo nero avvolge anche l'asse mediano

Piaga costante del quartiere e di tutta la Terra dei Fuochi. Le colonne di fumo velenoso si espandono, danno enorme per la salute e rischio per gli automobilisti che percorrono la bretella di collegamento con la strada statale

Rogo tossico a Scampia, vista dall'asse mediano. Foto inviata a Napolitoday da un lettore nel luglio 2012

Brucia la Terra dei Fuochi: da tempo non è più la notizia del giorno, ma quella di sempre. Tra le tantissimi aree in cui il fenomeno è ormai quotidiano c'è quella del quartiere di Scampia. Intense colonne di fumo nero si levano, soprattutto nelle ore serali, a Scampia, al confine con il Comune di Mugnano di Napoli.


Fumo che, oltre ad essere enormemente dannoso per la salute di quanti abitano nelle vicinanze, finisce per ridurre notevolmente la visibilità lungo la bretella di collegamento con l'asse mediano, costituendo così una situazione di grave pericolo per centinaia di automobilisti. Alle fiamme molto spesso sono dati vecchi pneumatici o i rivestimenti dei cavi elettrici. Dopo la combustione, infatti, qualcuno recupera le fibre di materiale ferroso che vengono poi rivendute. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scampia, roghi tossici senza sosta: il fumo nero avvolge anche l'asse mediano

NapoliToday è in caricamento