ScampiaToday

Novantenne si allontana da casa per una settimana: la trova occupata da una famiglia

Una 23enne, figlia di un uomo ucciso in un agguato di camorra, ha confessato il reato

Novant'anni, si era allontanato dalla sua abitazione, in via Micheluzzi a Scampia, per circa una settimana. Una visita alle sorelle. Al ritorno, la brutta sorpresa: qualcuno era entrato a casa sua e gli aveva cambiato la serratura.

Dopo l'apertura della porta ad opera del 115, sono intervenuti i carabinieri. L'appartamento era stato ripulito dagli abiti e dagli effetti personali dell'uomo. A quel punto si sono avvicinati dei vicini, una 23enne figlia di un personaggio legato alla camorra ucciso in un agguato.

La giovane ha confessato di esser stata lei ad impossessarsi della casa, credendo il pensionato fose andato via definitivamente. Voleva andare a vivere lì con il compagno ed un figlio piccolo.

È stata denunciata per violazione di domicilio aggravata. Dovrà rispondere anche riguardo alla sparizione degli oggetti appartenuti al 90enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

Torna su
NapoliToday è in caricamento