rotate-mobile
Scampia Scampia

Muore a tre giorni dal compleanno: Scampia dice addio a Sergio Denza

In prima linea per il quartiere, al Carnevale portava in giro il grande fantoccio de "La Morte"

"Tu che la Morte l'hai sempre fatta ballare alla fine te ne sei andato con Lei. È stato un onore conoscerti, Sergio. Fa' buon viaggio. Di sicuro il tuo ingegno e le tue abilità saranno utili anche dove sei adesso", così su Facebook il fotografo Ferdinando Kaiser saluta Sergio Denza. Sergio è scomparso domenica mattina, a 3 giorni dal suo sessantesimo compleanno.

Brillante, istrionico, combattivo e irriverente Sergio era un artista e aveva un'abilità fuori dal comune nel mettere assieme, riparare e creare. Animava delle macchine più immaginifiche e suggestive del Carnevale di Scampia,  "La Morte" dalle lunghe braccia e il mantello nero che agitava nel corteo. 

Il cordoglio e il ricordo

In ricordo di Sergio e del suo grande lavoro nel quartiere, la rete Pangea ha piantato un giovane albero: "Un albero che avrà sicuramente tanti fiori e tante foglie quanti sono i ricordi di tutti quelli che gli hanno voluto bene e a cui lui ha voluto bene", scrivono gli attivisti. "Sergio caro ancora non posso credere che non ci sei più! La vita è assurda spesso ingiusta con le persone buone. Tutte le volte che ti ho chiamato per qualche problemino di elettronica o circuiti rotti hai sempre risolto tutto e di questo sono sempre rimasto affascinato: un vero genio, una persona buona, dal cuore aperto agli altri, una persona speciale, ti voglio bene mi mancherai Sergiolino" scrive un amico.

"Ciao caro Sergio! Non dimenticherò il piacere che è stato conoscerti, vedere le tue opere appoggiate ai muri del luminosissimo studio nell'officina delle Culture, dove venivo spesso a trovarti, di vedere il tuo gesto che dipinge e sentire le urla di giustizia e libertà contenute nelle tue opere un po' folli e visionarie. Sei stato garbato, elegante, altruista, una persona perbene. La vita ci aggroviglia, a volte di bellezza, altre di tristezza e questo è il tempo della tristezza. Da oggi mi mancherai come uomo e come artista". 

"Oggi ci ha lasciati Sergio Denza - scrive sulla propria bacheca l'AITeRP-Associazione italiana dei Tecnici della riabilitazione psichiatrica - componente del Collegio dei Garanti AITeRP. Persona autentica nei rapporti, nei sentimenti, nell'espressione dei valori umani e professionali. Collega storico di riferimento di AITeRP Campania e dell'intera comunità associativa. Un professionista determinato e audace nell'affrontare anche problematiche sociali, in territori " difficili" , con energia, eclettismo, competenza, sapienza e umiltà. Un amico dallo sguardo profondo e il cuore aperto. Ci stringiamo al dolore della famiglia, esprimendo il grande affetto e la stima, unitamente alle nostre condoglianze per la prematura perdita del nostro caro Sergio".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a tre giorni dal compleanno: Scampia dice addio a Sergio Denza

NapoliToday è in caricamento