Martedì, 18 Maggio 2021
Scampia Scampia / Via Fellini

Scampia e San Giovanni: sequestrati storditori elettrici e banconote

A Scampia, nei pressi di una piazza di spaccio sotto il controllo dei clan Scissionisti, è stato arrestato un noto esponente del clan, accusato di detenzione di droga a fini di spaccio

 I carabinieri della compagnia Stella e i colleghi del battaglione Campania, hanno eseguito servizi nel quartiere di Scampia a Napoli per bloccare le piazze di spaccio. In via Federico Fellini, nei pressi del lotto di edilizia popolare lotto T/a, una piazza di spaccio sotto il controllo dei clan Scissionisti, è stato arrestato Massimiliano Esposito, 36 anni, già noto alle forze dell'ordine, accusato di detenzione di droga a fini di spaccio. I militari l'hanno bloccato dopo un breve inseguimento a piedi durante il quale aveva tentato di disfarsi di una busta in cellophane contenente 80 involucri di marijuana (circa 100 grammi). L'arrestato è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale. Nel contesto è stato sequestrato materiale vario rinvenuto nascosto in un locale in disuso nei pressi del complesso di edilizia popolare lotto P. Tra i vari oggetti, 5 storditori elettrici e una paletta segnaletica senza matricola, un fucile a salve e un passamontagna nero.

I carabinieri del nucleo operativo di Poggioreale nel corso di servizi predisposti per bloccare le piazze di spaccio di San Giovanni e Poggioreale hanno arrestato Giovanni Autiero, 28 anni, già noto alle forze dell'ordine, accusato di spaccio di stupefacenti. I militari lo hanno sorpreso in via Principe di Sannicandro, zona ove gli affari illeciti sono sotto il controllo del clan camorristico dei Formicola, mentre cedeva dosi di cocaina a due acquirenti che sono stati identificati e segnalati alla prefettura. Arresto anche per Salvatore Caccavale, 41 anni, già noto forze dell'ordine, sottoposto agli arresti domiciliari, sorpreso in stato di evasione mentre era in giro per il quartiere di Poggioreale. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scampia e San Giovanni: sequestrati storditori elettrici e banconote

NapoliToday è in caricamento