rotate-mobile
Scampia

Gomorra, dalla serie all'arresto: in manette l'attore che interpreta “Danielino”

Si chiama Vincenzo Esposito, ha 15 anni, e col suo personaggio ha in comune ogni aspetto della sua vita. Ha accoltellato un ragazzo. Il suo ex preside: “Ha lasciato la scuola per la tv, ma ora lo hanno lasciato solo”

E Danielino finì in manette per davvero. Vincenzo Esposito, appunto il Danielino della serie tv Gomorra, è stato arrestato. La sua storia non è molto dissimile da quella del personaggio che interpreta: 15 anni, entrambi i genitori in galera, una vita tra il disagio, il crimine, la voglia di ricostruirsi una vita lontano da Scampia.

Tornato dal set della serie di Sky alla sua vita abituale, tutto è tornato come sempre. A gennaio Vincenzo Esposito ha aggredito e accoltellato un ragazzo di 21 anni, mentre era con amici. Conseguenze non gravi per la sua vittima, ma il Danielino di Gomorra è finito in manette non “per fiction”.

Adesso è in una comunità di rieducazione. Il preside della sua ex scuola (l'ha lasciata per girare la serie, e da allora non è più tornato), spera di riportarlo in classe: "La scuola in queste realtà è l'unico argine che si ha alla malavita – spiega – l'unica possibilità che esiste per distruggere la cultura della camorra”. Per il dirigente scolastico, Vincenzo ha pensato di essere diventato un attore affermato, ma è ben presto rimasto di nuovo da solo. “Come si fa a far diventare il dolore spettacolo – si chiede preside – e chiamare ad interpretarlo le persone che lo vivono?"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gomorra, dalla serie all'arresto: in manette l'attore che interpreta “Danielino”

NapoliToday è in caricamento