rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Scampia Scampia

Scampia, 10 fermi per traffico e spaccio di stupefacenti

Arrestate dieci persone ritenute responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla importazione e al traffico di stupefacenti. I proventi dello spaccio venivano usati concedendo prestiti a usura. La piazza di spaccio era Scampia

L'associazione per delinquere finalizzata alla importazione e al traffico di stupefacenti nonché di spaccio al dettaglio di cocaina, eroina, crack, kobret, hashish e marijuana aggravati dalla partecipazione al clan dei cosiddetti “scissionisti”: queste le accuse con cui dovranno vedersela dieci persone arrestate la notte scorsa.

Indagando sull'associazione, che gestiva una delle più fiorenti e redditizie piazze di spaccio di Scampia, i militari hanno scoperto anche che i proventi dello spaccio venivano reimpiegati concedendo prestiti a usura (con tassi dal 200 al 300 per cento all'anno).

Durante il blitz sono stati sottoposti a sequestro preventivo beni riconducibili agli indagati sebbene formalmente intestati a loro familiari: un centro scommesse di Scampia, una caffetteria di Melito di Napoli ed un complesso immobiliare di Villaricca del valore complessivo stimato 2.500.000 euro.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scampia, 10 fermi per traffico e spaccio di stupefacenti

NapoliToday è in caricamento