Scampia Scampia

Tentano fuga lanciandosi dal balcone: fratelli latitanti arrestati

Antonio e Patrizio Raia erano entrambi latitanti dal 6 luglio. Denunciati in passato per violazioni della normativa sulle sostanze stupefacenti, sono ritenuti vicini ad un clan di Scampia

Polizia

Quando hanno capito di essere stati circondanti dalla polizia hanno tentato un estremo tentativo di fuga lanciandosi dal balcone. Ma gli agenti della Squadra Mobile li hanno bloccati. E così finita nel quartiere napoletano di Scampia la latitanza dei fratelli Patrizio e Antonio Raia.

I due erano irreperibili dallo scorso luglio. Ma all'alba di oggi l'appartamento dove i due avevano trovato rifugio è stato circondato dagli agenti. Patrizio e Antonio Raia, rispettivamentedi 31 e 42 anni, hanno tentato la fuga attraverso il balcone dell'appartamento. Dal quarto piano hanno infatti raggiunto un balcone del secondo piano, passando su una tettoia situata al terzo piano.


I fratelli Raia erano entrambi latitanti dal 6 luglio: Patrizio era evaso da una comunità presso cui si trovava agli arresti domiciliari mentre Antonio era detenuto in regime di semilibertà per scontare una condanna a 6 mesi. Ma anch'egli aveva deciso di non rientrare in carcere. Patrizio e Antonio Raia sono stati denunciati in passato per violazioni della normativa sulle sostanze stupefacenti e sono ritenuti vicini ad un clan della zona. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano fuga lanciandosi dal balcone: fratelli latitanti arrestati

NapoliToday è in caricamento