Scampia Scampia

Piazze di spaccio colpite dalla recessione: anche Scampia soffre

Spacciatori co.co.co, sentinelle pagate a ore. Le vedette non ce la fanno più a portare a casa una paga sicura. Per colpa della faida, la camorra taglia stipendi e arruola precari

Scampia

La crisi economica colpisce anche la camorra. "Le vedette - scrive Attilio Bolzoni su Repubblica - non ce la fanno più a portare a casa una paga sicura, in carcere non entrano più "le settimane" per i detenuti, il popolo della droga è quasi alla fame. Per colpa della faida, la camorra taglia stipendi e arruola precari. È arrivata la spending review anche per il crimine napoletano".

E ancora: "In questa fine estate di guerra e di morti in quella città nella città che è la dannata Scampia si vende eroina a cottimo, le sentinelle sono pagate a ore, il "posto fisso" nel clan ormai non ce l'ha più nessuno. Dopo sette omicidi nel territorio e dopo l'assedio di poliziotti e carabinieri sta crollando il sistema che resisteva da decenni, il "welfare" voluto da Raffaele Cutolo alla fine degli Anni Settanta con la sua Nuova Camorra Organizzata".

Quasi duecento uomini in divisa tengono nella morsa questo "blocco" della città, pattugliamenti, inseguimenti, perquisizioni. "Da alcune settimane hanno buttato giù tre o quattro "narco sale" dove i ragazzi si facevano in tranquilllità, stanze pulite, lo spacciatore che regalava una siringa monouso, qualcuno lì vicino pronto con il Narkan per iniettarlo in caso di overdose. Una era nel rione dei Fiori che qui tutti conoscono come "Terzo Mondo", l'altra era "la valle dei sogni" alle spalle delle Case dei Puffi. E' rimasta popolata da adolescenti ormai solo l'Istituto professionale artigianale, una scuola che è diventata proprietà di un gruppo piccoli trafficanti. I ragazzi scavalcano la cancellata, s'inoltrano nel giardino, spariscono nelle aule e poi si strafanno di kobret".


Intanto una nuova mappa dello spaccio è su Facebook. Messaggi cifrati, luoghi e prezzi. E semrpe sul social network si combatte una guerra virtuale, la faida per via telematica. con minacce e avvertimenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazze di spaccio colpite dalla recessione: anche Scampia soffre

NapoliToday è in caricamento