menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia scientifica

Polizia scientifica

Cadavere ritrovato a Chiaiano: potrebbe essere il figlio del boss Sabatino

Il cadavere, in avanzato stato di decomposizione, verrà sottoposto all'esame del dna. Indumenti ed un tatuaggio fanno pensare possa trattarsi di Francesco Sabatino, scomparso lo scorso 4 ottobre

Sarà l'esame del dna a stabilire se il corpo in avanzato stato di decomposizione trovato ieri a Chiaiano sia di Francesco Sabatino, figlio del pentito del clan del rione Sanità. Non essendo più possibile un esame delle impronte digitali, l'identificazione del cadavere non può essere effettuata in altro modo se non attraverso il profilo genetico.

Due elementi però riconducono al figlio del boss: un vistoso tatuaggio sul braccio, uguale a quello del pluripregiudicato, e poi indumenti, che sembrerebbero gli stessi che l'uomo, 33 anni, secondo la denuncia presentata dalla famiglia ai carabinieri, avrebbe indossato il giorno della scomparsa avvenuta il quattro ottobre scorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento