menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incontro dei sindacati di zona Cgil, Cisl e Uil

L'incontro dei sindacati di zona Cgil, Cisl e Uil

Cgil, Cisl e Uil contro Magliulo: "Troppi tagli in bilancio"

I sindacati dell'area flegrea attaccano l'amministrazione puteolana per non essere stati convocati sulla stesura del bilancio di previsione. "Le fasce deboli sono in difficoltà"

Attacco frontale dei sindacati flegrei all'amministrazione guidata dal sindaco di Pozzuoli, Agostino Magliulo. Con una lettera aperta ai cittadini la Cgil, la Cisl e la Uil denunciano che “il passaggio dal Commissariamento di governo, all'amministrazione eletta non ha cambiato le incertezze sulla politica di sviluppo del territorio”. In oggetto il bilancio di previsione della nuova giunta che, secondo le organizzazioni sindacali, “parla solo di tagli e di aumenti ai danni dei cittadini di Pozzuoli”.

«C'è un taglio netto – ha affermato il segretario della Cgil area flegrea, Patrizia D'Angelo – per quanto riguarda i servizi alle fasce deboli. Con l'addizione comunale hanno anche aumentato la Tars e ad aggiungersi anche un taglio per i trasporti scolastici». I sindacati di zona accusano l'amministrazione di non essere stati coinvolti per la stesura del bilancio, anche per dare “pareri o proposte di rilancio per la città”.

«Chiediamo subito – continua D'Angelo – che il comune ci convochi, ma se non lo dovesse fare proclameremo lo stato di agitazione con associazioni, sindacati e cittadini». Nel caso, ancora, di una mancata convocazione su un tema importante come il bilancio i sindacati non accantonano l'idea anche di una mobilitazione generale che sfoci in una manifestazione cittadina. “Sono tutte spese che ricadono principalmente sui pensionati, sui lavoratori, sui giovani e sulle fasce deboli – si legge dalla lettera – non è in questo modo che l'amministrazione comunale risolve seriamente i problemi di bilancio. Vanno fatte scelte coraggiose e strutturali”. Ma l'occhio dei sindacati è puntato anche sugli sprechi e sull'inefficienza della macchina comunale.


«È da anni che diciamo queste cose – ribadisce Giovanni Visone, della Uil. Ci sono sprechi ed esternalizzazione dei servizi e tra poco anche a Pozzuoli non riusciranno a pagare gli stipendi dei dipendenti». «Siamo tutti uniti per richiedere un incontro ed un tavolo permanente al comune, insieme ad associazioni ed imprese – chiosa Giuseppe Esposito della Cisl». La richiesta che i sindacati vogliono fare all'amministrazione è quella di un investimento per una spesa sociale di qualità ed efficienza, mettendo in campo tutte le misure previste per contrastare il dilagante fenomeno dell'evasione. L'evasione cittadina, infatti, è ad altissimi livelli. La riscossione dei canoni mensili per gli alloggi popolari di Monterusciello e la riscossione della tassa sull'acqua risultano essere tra la cause della maggiore morosità, a queste vanno ad aggiungersi anche i mancati recuperi dei crediti “virtuali”, di “dubbia esigibilità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento