menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il leader dell'opposizione Vincenzo Figliolia

Il leader dell'opposizione Vincenzo Figliolia

Pozzuoli, secondo consiglio flop. I cittadini chiedono le dimissioni di Magliulo

Seduta rinviata per mancanza del numero legale. Della maggioranza presenti solo il consigliere Guido Iasiello ed il sindaco. L'opposizione: "Una vergogna, non c'è rispetto per le istituzioni"

Secondo consiglio comunale "flop" per Pozzuoli. Assente in aula tutta la maggioranza guidata dal sindaco Agostino Magliulo, più il consigliere dell'opposizione Tommaso Pollice, eletto nella lista "Città per tutti".

Per la seconda volta l'assise cittadina era solo basata su un ordine del giorno meramente tecnico: l'elezione del presidente e dei vice presidenti e le comunicazioni del sindaco sulla giunta comunale. Il consiglio, convocato per le 11.00, ha visto assente tutta la maggioranza già dalla prima chiamata, vuoti anche i banchi degli assessori che, proprio come il primo consiglio comunale, l'11 luglio (la seduta fu sospesa per mancanza del numero legale, ndr), erano tutti assenti. Della maggioranza erano presenti soltanto il sindaco Magliulo e il consigliere Guido Iasiello che, in quanto consigliere "anziano" avrebbe dovuto presiedere la seduta del consiglio.

A strappare un intervento sono stati i consiglieri dell'opposizione Francesco Cammino, Raffaele Visconti e Vincenzo Figliolia che ha ribadito come "questa maggioranza sia incapace di governare", invitando il primo cittadino a "fare un passo in avanti" - ha affermato Figliolia - venga in consiglio comunale con la maggioranza, faccia qualcosa di positivo. Il sindaco non ha più dignità».

Dopo mezzogiorno e una volta verificata l'assenza del numero legale per aprire i lavori, i molti cittadini presenti al consiglio sono usciti gridando "dimissioni". Un movimento, quello dei cittadini, che è rimasto fuori in assemblea, alla quale hanno partecipato anche i consiglieri dell'opposizione. «Questa maggioranza - affermano i consiglieri comunali Raffaele Visconti e Michelangelo Luongo - sta mortificando le istituzioni e la città. Non è in grado di governare nemmeno quattordici persone come può pensare di governare una città. L'amministrazione Magliulo non è in grado di affrontare i problemi della città e di intraprendere nuove sfide, ma non riesce nemmeno a garantire l'ordinario svolgimento della funzione amministrativa e democratica della città. Come gruppo consiliare di SEL - continuano Visconti e Luongo - siamo pronti a fare battaglia, dentro e fuori dalle istituzioni. Il promo cittadino di Pozzuoli ha una maggioranza di plastica. Se i fatti sono questi chiediamo la mandata a casa del sindaco con tutta la maggioranza, non sono in grado di governare». Un ulteriore consiglio comunale mancato, che non discute dei problemi e dei grandi progetti di sviluppo che ci sono in città. Il dibattito politico amministrativo, infatti, resta fermo al palo dell'elezione del presidente del consiglio comunale, che impedisce il corretto svolgimento democratico del ruolo di tutti i consiglieri comunali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento