menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Agostino Magliulo

Il sindaco Agostino Magliulo

Pozzuoli, dimissioni di 13 consiglieri. Sciolto il consiglio comunale

Addio in massa del centrosinistra, Pd, Sel, Idv e Verdi. Vincenzo Figliolia: "Il nostro è stato un atto d'amore per la città. Adesso dobbiamo riscattare i nostri cittadini"

Sono state protocollate questa mattina le dimissioni di 13 consiglieri comunali di Pozzuoli su 24. Decretato dunque lo scioglimento del Comune di Pozzuoli a 6 mesi dalla vittoria elettorale di Agostino Magliulo, candidato del centrodestra.

A decretare la fine dell'esperienza le dimissioni in massa del centrosinistra, Pd, Sel, Idv e Verdi. Nemmeno la presenza del presidente dalla provincia Luigi Cesaro ha impedito ai consiglieri del Pdl di cambiare opinione in nottata. Le dimissioni, infatti, sono state firmate ieri e subito dopo, presso la sede deo comune in via Tito Livio, è arrivato Cesaro. Obiettivo della visita quallo di far "rinsavire" i due consiglieri Pidiellini.

Come ha dichiarato Vincenzo Figliolia, leader dell'opposizione comunale in consiglio e segretario cittadino del Pd: "Il nostro è stato un atto d'amore per la città, governata negli ultimi quattro anni dal centrodestra e dai commissari prefettizi in modo disastroso. Adesso dobbiamo riscattare i nostri cittadini costruendo una proposta di governo seria ed autorevole che recuperi il tempo perduto e ci faccia uscire da questo degrado. Ci aspetta un duro lavoro di ricostruzione politica e morale nei prossimi anni".

"Un altro colpo durissimo agli uomini di riferimento di Cosentito e Cesaro, che avevano vinto a maggio per poche decine di voti e contro cui era stato presentato anche un ricorso accolto dal Tar Campania". Questo il commento del segretario regionale dei Verdi Campania, Francesco Emilio Borrelli. "Pozzuoli era oramai governata da troppo tempo da alcuni potentati locali che secondo noi l'hanno portata ai minimi storici. Magliulo è stato tra i peggiori sindaci che Pozzuoli abbia mai avuto. Adesso il centrosinistra deve ricostruire attorno a Vincenzo Figliolia una grande coalizione che faccia uscire la città dall'oscurità in cui è stata portata negli ultimi anni", conclude Borrelli.

Rammarico per il primo cittadino. «Pago le conseguenze di accordi trasversali fatti senza preoccuparsi del bene di Pozzuoli, per motivi di parte - ha affermato il sindaco (ex) Agostino Magliulo. Non ho mai escluso la possibilità di un cambio di esecutivo. Ma è del tutto evidente che non avevo fatto i conti con i voraci appetiti che albergavano nelle stanze dei gruppi di potere. Al centro sinistra, che in queste ore, con una manovra di Palazzo si è appropriato di un risultato non ottenuto con il voto del popolo nelle urne, dico che Pozzuoli sarà mortificata da un ulteriore commissariamento».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento