menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Negozi a Pozzuoli

Negozi a Pozzuoli

Saldi invernali, a Pozzuoli commercio in crisi

Nemmeno gli sconti fanno decollare l'economia locale. La Confesercenti Area Flegrea registra un calo delle vendite di oltre il 50% rispetto all'anno scorso

I saldi sono ormai iniziati anche a Pozzuoli, ed oggi, proprio nell'inizio del week-end le vendite dovrebbero raggiungere il loro picco. Da tre giorni, però, Pozzuoli, il centro storico della città e le strade con più esercizi commerciali sono praticamente deserte.

PIAZZA SEMIVUOTA - Nonostante i forti sconti di tutti gli esercenti, che in alcuni casi del centro storico arrivano anche al 70 per cento, sono pochissimi i negozianti impegnati con clienti che approfittano degli sconti post natalizi. La piazza è quasi vuota, le vetrine dei negozi hanno solo qualche passante che, incuriosito, legge i prezzi, ma non entra. Nessuna fila fuori ai negozi né alle casse.

DIMINUITE LE VENDITE - I dati delle vendite, nonostante le promozioni apparse mezzo manifesto, sono preoccupanti in tutti i settori merceologici. L'allarme è lanciato dalla Confesercenti dell'Area Flegrea, che in media ha calcolato un 50 per cento in meno delle vendite rispetto all'anno passato, che già non fu esaltante. «Un sintomo chiaro – afferma Daniele Lattero, responsabile flegreo della Confesercenti – di una crisi locale che va oltre la crisi generale che il vive il Paese e che è legata alla crisi che vive la città, ancora una volta commissariata, ancora una volta in attesa di un ennesimo futuro rilancio».

NESSUNO COMPRA - Saldi a rilento, quindi, nonostante i forti sconti. I negozi in questi giorni sono rimasti sostanzialmente vuoti, pochissime le buste che si vedono per strada. Solo qualcuno, approfittando degli sconti, ha intenzione di spendere quello che è rimasto. Molte, però, sono le persone che si fermano a guardare le vetrine, ma sono addirittura restie ad entrare nel negozio. «In queste condizioni economiche generali – prosegue Lattero – le famiglie, tra sfiducia ed incertezze per il futuro, hanno certamente più preoccupazioni e meno voglia di saldi». I saldi per molte attività rappresentano ben il 30 per cento dell'intero fatturato annuale, una sorta di “boccata d'aria” per questi tempi di magra. I commercianti sperano nei prossimi giorni, affinché gli sconti attirino persone, in attesa di tempi migliori.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tragedia al passaggio al livello: muore travolto da un treno

  • Cronaca

    Cimitero, ascensori guasti. La denuncia: "Perché?"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento