menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pozzuoli, scoppia la rissa davanti alla mensa del santuario: un ferito

Accoltellato all'addome un cittadino tunisino di 34 anni: operato d'urgenza, non è in pericolo di vita. Identificate dai carabinieri sei persone con l'accusa di aggressione, ma tra questi non ci sarebbe l'autore del ferimento

Un cittadino turnisino di 34 anni ferito all'addome: questo il bilancio della rissa scoppiata tra extracomunitari in attesa di accedere alla mensa della comunità francescana del santuario di san Gennaro alla Solfatara.

Come ogni giorno, il gruppetto era in attesa dell'apertura della sala mensa attigua ai locali della chiesa, quando è cominciato una lite. Dagli spintoni iniziali si è passati ad una vera e propria rissa con tanto di coltelli. Solo quando uno dei tunisini è rimasto ferito, gli animi si sono placati. Il 34enne è stato così trasportato in ambulanza all'ospedale S. Maria delle Grazie di località la Schiana dove è stato operato con urgenza. Sebbene la prognosi rimane riservata, l'uomo non corre pericolo di vita.

Sul luogo sono intervenuti i carabinieri di Pozzuoli che hanno avviato le indagini. Nel corso dei controlli sono stati fermati ed identificati sei cittadini tunisini con l'accusa di aggressione, ma pare che tra questi non ci sia l'autore del ferimento.


La rissa, scoppiata a poche decine di metri dal vulcano Solfatara, ha mandato il traffico in tilt tra Pozzuoli e Napoli e scatenato le proteste dei numerosi residenti della zona per la presenza degli extracomunitari che quotidianamente si danno appuntamento alla mensa dei poveri e poi sostano per ore nelle zone adiacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento