menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rione Terra: riprendono i lavori, ma la tensione è alta

Proteste e malcontento per l'interruzione dei lavori di ristrutturazione di alcuni edifici a Pozzuoli. Ora si torna sui cantieri, ma si procede a rilento

I lavori di ristrutturazione del Rione Terra di Pozzuoli sono ripresi, ma procedono a rilento. Dopo le proteste dei giorni scorsi dovuti alla sospensione di alcuni lavori per la mancata erogazione dei fondi della Comunità Europea da parte della Regione Campania, ora si torna sui cantieri.
Per il contributo europeo si prevedeva un finanziamento di circa 10 milioni di euro il quale avrebbe consentirebbe il completamento della cattedrale-tempio di Apollo, del campanile e delle strutture e dei servizi di accesso per rendere fruibile il Duomo. L'inaugurazione era stata programmata per dicembre 2009, ma una serie di problemi e di rinvii dei lavori ha fatto posticipare il tutto a giugno 2011. Questo ha creato non solo malcontento tra i residenti, ma anche apprensione da parte della Curia vescovile con il vescovo, Gennaro Pascarella.

Per l'apertura della cattedrale, chiusa da 46 anni in seguito all'incendio del maggio 1964, le istituzioni avevano puntato tutto sul 2010, anno pergolesiano, in quanto si celebra il terzo centenario della nascita di Giambattista Pergolesi che visse e morì a Pozzuoli. Ora si punta sul 2011, anno paolino diocesano, per ricordare i 1950 anni dell'approdo dell'apostolo Paolo a Pozzuoli.


Per quanto riguarda i lavoratori, qui la situazione è più critica: un centinaio di loro rischiano il posto di lavoro, mentre 26 operai già sono stati licenziati. Questi hanno incontrato il vescovo sensibilizzandolo sulle loro problematiche. Intanto è già un anno che il percorso archeologico della rocca puteolana rimane chiuso ed ultimamente sono state sospese anche le iniziative di associazioni culturali e sociali che consentivano brevi visite del ristrutturato Duomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento